Social
Contatti
Dashboard

Tonino Cagnucci

Tonino Cagnucci nato a Roma il 21 luglio 1972. Papà di Lorenzo. Romanista. Poi tutto il resto. Molto poi.

auguri particolari - In fondo al cuore c'è sempre un Ago

Oggi Dibba avrebbe compiuto 65 anni, solo un altro - doveroso - modo per ricordare il nostro Capitano più profondo

-


penna di lupo - Addio Signor stile

È morto Piero Gratton, ha disegnato i contorni della Roma più bella. Ci lascia un lupetto che non smetteremo mai di disegnare, portandoci nel futuro da un passato da cui non ci staccheremo mai. Grande, grande, grande

-


Cogito Ergo Sud - Il Romanista a casa

Nei giorni in cui Roma si è veramente messa al servizio di Roma, raccontarla non solo non è un imbarazzo ma ancora di più un privilegio e un premio. Per ogni romanista

-


2 aprile 1991 - Quando la Roma arrivò in finale con un'autorete di van Basten

I rossoneri fanno 17 tiri in porta, noi 1: l’autogol dell'olandese che ci fa vincere. Il Milan prende due pali, la Roma la gara di Coppa da vincere per Viola

-


27 marzo 2010 - Luca Toni, il punto esclamativo

Roma-Inter 2-1. Un punto esclamativo sulla nostra storia, come la silhouette di Luca. Un punto, era dove eravamo finiti e da dove credevamo di partire per il Tricolore

-


26 marzo 1904-26 marzo 2020 - Attilio Ferraris IV, un santo

La storia del nostro primo capitano che ha giocato come ha vissuto: dando tutto, morendo sul campo. E quel bacio in fronte da Fuffo che zitti' Testaccio

-


il vento - Lode a te Francesco Rocca

Il 25 marzo 1973 esordiva a San Siro Kawasaki. Storia di un uomo che ha incarnato il romanismo. In campo e fuori, prima, dopo, durante, sempre

-


il capolavoro - 16 marzo 1986: Cucs-Juventus 3-0

Contro i bianconeri campioni del mondo una coreografia che lascia a bocca aperta anche gli avversari. Pruzzo si toglie la maglia per la curva: «È vostra»

-


Cogito Ergo Sud - I confini di Gasperini e il merito di Percassi

l Coronavirus ha fatto capire che i confini per il virus non esistono, ma non per tutti è così. L'esempio positivo dei tifosi di Bergamo e di Roma. E quello del presidente nerazzurro...

-


cogito ergo sud - Che ci fa sentire uniti anche se siamo lontani

La Roma (e Il Romanista) al tempo del Coronavirus: la necessità, il dovere e la responsabilità di pensare all'altro. Anche se non ci conosciamo

-


Cogito ergo sud - Un'emozione non da poco

Col Cagliari la prima e forse l'ultima dell'era Usa 1.0. Anche Kalinic chiude il cerchio con l'andata. Tra 6' e 7' di recupero, in questa A di plastica l'emozione per la Roma resta l'unica cosa vera

-


Cogito Ergo Sud - Fiore d'erbaccia

La speranza è che questo risultato sia un lenitivo, un brodino caldo, un massaggio, come quelli di Cerretti: "... Non ponno vive in maja giallorossa quelli che c'hanno er core sottotraccia".

-


Cogito Ergo Sud - Il problema emozionale ce l'abbiamo solo noi

Il "problema emozionale” è quello che senti per la Roma e basta, mentre Kolarov dice che «questo è il momento degli uomini»: ieri invece non era il loro momento?

-


Cogito ergo sud - "Vado in Curva Sud, ma'"

Come li unisci oggi De Rossi e Florenzi? Con quello che ci unisce. Ognuno di noi un giorno ha detto a un certo punto “vado in Curva Sud”. Nessuno di noi ha più abbandonato quel posto. È la Roma. Ma'.

-


Cogito ergo sud - La Roma romanista

Quando la Sud e la Roma sono la stessa cosa non ce n'è per nessuno. Potrai battere pure tutti, ma la Roma no. A Roma "nun se passa"

-


Cogito ergo sud - La Lupa, l'unica bandiera

La Roma è in un momento difficile, senza tanti giocatori, ha giocato e perso male, quelli stanno al massimo...Tutti insieme dietro alla Lupa

-


cogito ergo sud - E quando gli idranti spararono sul cielo

La Roma finalmente bagna questo 2020, reagisce ai due ko, all'infortunio di Zaniolo e a un calendario senza rispetto. E a fine partita sotto al settore c'è l'arcobaleno

-


Cogito Ergo Sud - Vincere malgrado tutto

Malgrado gli orari e le date senza rispetto, le partite spostate a piacimento, il caro-prezzi per una gara alle 21.15 in tv. Per Zaniolo. Per 1000 mille motivi: uno per ogni romanista a Parma

-


Cogito ergo Sud - Un bambino di nome Daniele o Agostino

De Rossi è stato noi in campo e ora è solo noi. Torna a casa. Perché l’acqua va al mare. Quello di Roma è fatto anche con le lacrime di quel ragazzino che ha i nomi di qualsiasi tifoso

-


cogito ergo sud - L'editoriale di mister Fonseca

Ieri è andata male, e non solo per colpa nostra. Anzi. Potevamo fare di più, certo. E vuol dire che lo faremo. Punto. Forza Roma

-


Cogito Ergo Sud - Né a Boston, né a Houston: la Roma è al Tre Fontane

Fonseca parla ai suoi tifosi: non è un capopopolo, non arringa le folle, non aizza, non blandisce, non s’arruffiana. Ha solo la cura e la premura di parlare ai romanisti a Capodanno

-


COGITO ERGO SUD - Un autogol a metà dicembre sotto la Nord e viene Natale

È una Roma che si specchia non per narcisismo ma per vedere cosa non va, e non per mettersi il trucco ma per alzare la faccia con la faccia che ha

-


8 dicembre 1982 - Roma Kaput Mundi: il Divino e l'Immacolata

Il Colonia era la Germania, vestiva pure di bianco, di Schumacher, Littbarski, Bonhof, Allofs, e la Roma era l’Italia. Era ancora il 1982, e Falcao, a 2’ dall’83’, ci ha fatto felici

-


Cogito Ergo Sud - Te la ricordi l'Hellas

No, io a Verona ce torno solo a guarda' la Roma che corre sotto al settore. Er mare

-


Cogito Ergo Sud - Una vittoria di diritto

Una vigilia da preghierina, è finita coi cori di Osanna del settore. Dovevamo attraversare l'inferno d'Oriente, abbiamo vinto da turisti occidentali

-


Cogito Ergo Sud - Lo spogliatoio di Clark Kent

Ma Fonseca nell'intervallo che dice ai giocatori? Ecco, facciamo in modo che da qui a giovedì siamo già negli spogliatoi di Istanbul

-


COGITO ERGO SUD - Anche contro il mondo

Questa partita è una medaglia da appuntare sulla nostra maglia: spilla sentimento, spurga orgoglio e brilla, brilla sopra l'immondizia

-


Cogito Ergo Sud - La Roma che riconosco

Tutto quello che un tifoso della Roma può chiedere alla Roma lo ha avuto ieri. Il cuore

-


Cogito ergo sud - Viva noi, abbasso tutti

Davanti allo scempio che le hanno fatto c'è solo una cosa da fare: prendersi la Roma e stringersela forte. Punto.

-


totti francesco cagnucci

Con questo amore qui