Social
Contatti
Dashboard

Tonino Cagnucci

Tonino Cagnucci nato a Roma il 21 luglio 1972. Papà di Lorenzo. Romanista. Poi tutto il resto. Molto poi.

COGITO ERGO SUD - Anche contro il mondo

Questa partita è una medaglia da appuntare sulla nostra maglia: spilla sentimento, spurga orgoglio e brilla, brilla sopra l'immondizia

-


Cogito Ergo Sud - La Roma che riconosco

Tutto quello che un tifoso della Roma può chiedere alla Roma lo ha avuto ieri. Il cuore

-


Cogito ergo sud - Viva noi, abbasso tutti

Davanti allo scempio che le hanno fatto c'è solo una cosa da fare: prendersi la Roma e stringersela forte. Punto.

-


Cogito ergo sud - Quando col Moenchengladbach nacque il coro per Ago

Il 25 maggio 1977 il CUCS era in Curva Nord coi Reds per la finale di Coppa dei Campioni contro il Borussia. Anche quella notte il Commando scrisse la storia

-


Cogito Ergo Sud - Oh Rizzitelli

Se servisse a sentirci uniti quello che è successo i punti persi sarebbero niente di fronte a ciò che avremmo ritrovato: noi. Con la forza di alzarsi, lasciare vuoti gli studi, riempire gli stadi e cantare Oh Rizzitelli

-


Cogito ergo Sud - Il senso della squadra di Fonseca

L’immagine più bella di ieri è una provocazione: Juan Jesus che si appassiona con l'arbitro chiedendo un corner sul 3-0. Questo è. Questo fa la differenza

-


Cogito Ergo Sud - Il colore della coppa

Notti blu elettriche allo stadio o in tv, la sigla dell'Eurovisione, ma "esclusa la zona di Roma" salvo poi vederla sempre anche perché tutta Roma andava all'Olimpico: la nostra Uefa

-


L'editoriale - Bella e fragile, ma con l'anima

Davanti si vola, dietro ci sono le vertigini. C'è da lavorare, ma siamo qualcosa. E Pellegrini...

-


Il senso della Roma - "Noi t’amiamo e t’adoriamo siamo del..."

Era UR scritto dovunque, in ogni attesa, su ogni banco e qualche muro. Il Commando Ultrà era una cosa che semplicemente c’era sempre stata

-


L'intervista - Francesco Rocca: "La lesione muscolare è sempre un errore"

La leggenda della Roma: "Io so cosa passa chi si infortuna. Non esiste il caso, se succede è perché la preparazione è sbagliata. Un tecnico dev’essere anche preparatore"

-


Il Divino - VIDEO - 10 agosto 1980, Falcao: lo sbarco dal sole

39 anni fa il Divino arrivava nella capitale per cambiare per sempre la nostra storia. Prima di Falcao c'è stata una Roma, dopo un'altra

-


L'EDITORIALE - Sempre e per sempre dalla stessa parte ci troverete

Online, in edicola, quotidiano, settimanale e mensile. "Il Romanista" cambia per mantenere l'indipendenza e la libertà di raccontare la Roma a modo nostro

-


Apocalypse Now

Che cazzo ve ridete? Dico ai dirigenti e ai giocatori che lo farebbero dopo una sconfitta e lo dico a quelli che dopo ieri so’ contenti. Contenti de che? "È un brutto giorno"

-


Nun je da' retta Roma

La prima fonte di un giornalista sono gli occhi. Di un romanista pure: guardate quelli di Daniele e finiamola qui

-


E aveva un solco lungo il viso

Di fronte a questo addio senza senso, a quella gente consumata nel farsi dar retta... Hai sorriso e hai vinto

-


A Daniele De Rossi

A come Amore e non A come Azienda. Ad Ago il Cucs scrisse: "Ti hanno tolto la Roma, non la tua curva". Invece a voi la Roma non la può togliere nessuno. Nemmeno adesso

-


Sarà inutile, ma è romanista

Romero, una stagione buttata via, tre punti che probabilmente non serviranno per la Champions. Ma battere la Juve è romanista, e se è inutile è ancora più romanista

-


Dimmi cos’è stato

La mattinata di ieri è stata simile a quella di quindici anni fa quando ci svegliammo senza più Capello, solo che lui ce l'avevamo avuto, Conte mai

-


Dalla Curva si rialzerà

De Rossi che una settimana fa a Marassi era stato il nostro Inno alla Gioia, oggi mentre strillavamo stava per terra. Un controcanto, controtempo, come un coro degli Anni 80 che dalla curva si alzerà sempre

-


Mare nostro

Poteva farlo solo lui ’sto gol. Doveva farlo chi la Roma la tratta non solo come una squadra, non solo come un lavoro da onorare, ma come quello che è: un amore

-


La plusvalenza del nome

Solo una cosa adesso può restituire" qualcosa" al tifoso della Roma: un grande allenatore. Roma ha bisogno di grandi gesti non solo di cose "giuste"

-


Paradossi internazionali

Di Maio negli States per convincere gli imprenditori a "investire in Italia" mentre Pallotta da anni aspetta di realizzare a Roma un progetto da circa un miliardo di euro

-


E allora adesso prendiamo il numero 1

Siviglia e Boston. La conferenza stampa e il sito internet. Destra e sinistra. Piano A e Piano B. Ma in mezzo ci sta l'unica cosa che conta: la Roma

-


Is there anybody out there?

È a Pallotta che bisogna far risuonare ancora una volta l’eco di quel “C’è nessuno?”. Perché qui non si vede niente. Più che il futuro, la domanda è: chi lo costruisce? E guardatevi questa foto

-


Giuliano, un fiore

Taccola è stata la nostra rivoluzione. Il nostro '68. Se ne è andato dopo una partita mai giocata il 16 marzo 1969. Cinquant' anni domani. Resterà per sempre la nostra rivoluzione da fare

-


"Noi tifosi"

La toppa e il vestito. Il raccordo anulare e le citazioni di Coelho. La Roma che è diventata grande è una Roma fedele a se stessa, non ha bisogno di spritz

-


Non sapete manco perde

Mo ce dite che bisogna pensa' a Oporto? Ah, noi ci pensiamo sicuramente al Porto, così come a qualsiasi altra partita della Roma, ma chi ci pensa alla Roma?

-


Quella corsa sotto al settore: viva la pazza gioia di essere romanisti

Tanto brutta la gara quanto grande la goduria contro il Frosinone. Quell'esultanza al 95' è una delle immagini della nostra storia per cui è un privilegio essere noi

-


Dall'84' un canto, più forte di tutte le iene

Una partita insopportabile, un nibelungo che ti salva, un coro che ti ricorda chi sei. Tutto il resto roba da iene

-


totti francesco cagnucci

Con questo amore qui