Social
Contatti
Dashboard

Daniele Lo Monaco

Quando a mia madre sono venute le doglie la Roma espugnava l’"ostico terreno di giuoco dell’Atalanta" con un 4-2 che non ammise discussioni e che ripropose la Roma tra le grandi di quel campionato, stagione 1966-67. Non durò moltissimo, ma nella mia fantasia la nascita e quella vittoria sono legate a stretto filo ed è per questo che sono sempre stato attratto dal calcio offensivo e dalla Roma e ho amato alla follia la Roma quando è stata in grado di produrre un gran calcio offensivo. Non avendo saputo fare bene il calciatore, ho cominciato a scrivere di calcio: il prossimo saranno trent’anni che lo faccio, e nel dubbio di non saper fare granché bene neanche questo, ho cominciato ad allenare. In un modo o nell’altro, per me tutto gira sempre intorno ad un pallone.

Piccolo promemoria romanista

Troppe volte quest'anno si è creduto a svolte che non sono realmente mai arrivate. Ora il calendario fornisce l'occasione giusta

-


L'imprescindibile: a centrocampo comanda De Rossi

Se sta bene, Di Francesco non ha intenzione di rinunciare al suo capitano. Zaniolo l’altro intoccabile, Nzonzi può aspettare, Pellegrini e Cristante si giocano un posto

-


Amico campionato: dalla gara contro il Genoa solo la Juve ha fatto più punti della Roma

Nel periodo trascorso tra l’ultima gara del girone di Champions e gli ottavi abbiamo collezionato 17 punti: ora Bologna e Frosinone per la fuga

-


Roma-Porto, l'analisi tattica: i giallorossi cambiano pelle

La mutazione. Baricentro basso, possesso agli altri e nessun fuorigioco (e sul gol forse sarebbe servito). Ecco come Di Francesco ha ritrovato la brillantezza

-


Roma-Porto 2-1: Zaniolo non basta ai giallorossi

Quanta sfortuna. Dopo una doppietta di Nicolò i portoghesi dimezzano lo svantaggio in seguito a una svirgolata. Nel primo tempo palo di Dzeko. Ritorno tra 3 settimane

-


Roma-Porto, con lo spirito dello stinco di Peres

Quasi un anno fa,De Rossi e Di Francesco in sala stampa rassicurarono i tifosi alla vigilia della doppia sfida agli ottavi con lo Shakhtar

-


L'analisi tattica di Chievo-Roma, concentrandosi sul Porto

Difesa da registrare. Si vede un’idea di cambiamento ma anche al Bentegodi sono stati concessi troppi tiri. In Champions servono maggiore applicazione e Ddr

-


Chievo-Roma 0-3, le pagelle: Dzeko il migliore, Mirante dà sicurezza

Il Var avrebbe deciso il destino del tentativo di Djordjevic, Antonio ha risolto prima. El Shaarawy ha spaccato la partita, corso tanto e preso un palo

-


Chievo-Roma: le parole di Di Francesco sembrano quelle di una svolta

A Verona contro la squadra di Di Carlo, senza Manolas e De Rossi arriverà una risposta: davvero i giallorossi ripartono da una migliore fase difensiva?

-


Il dilemma di DiFra, se De Rossi riposa: 4-2-3-1 o 4-3-3?

Con il Chievo il Capitano può riposare in vista della gara di Champions con il Porto. Tornano Nzonzi e Cristante, il tecnico pensa a ridisegnare il centrocampo

-


Roma-Milan, l'analisi tattica: se il 4-3-3 da solo non basta

Il sistema preferito da Di Francesco non è la panacea di tutti i mali e non prescinde da Ddr. Resta qualche ombra sull’organizzazione difensiva

-


Roma-Milan 1-1, la partita: i giallorossi riprendono il punto

Esce la Curva e segna ancora Piatek. Nel primo tempo non bastano cinque occasioni da gol. A inizio ripresa pareggia Zaniolo, palo di Pellegrini

-


Non solo Fiorentina-Roma: viaggio nelle incongruenze tattiche della stagione

Oltre il 7-1. Dal calciomercato ai moduli di gioco. In rassegna gli errori commessi da Eusebio Di Francesco in quest'annata decisamente tribolata

-


Fiorentina-Roma: c'è Chiesa al centro del disastro

Tripletta del numero 25. Giallorossi umiliati. Difesa inguardabile, liti in campo, Dzeko espulso. Di Kolarov l’unico gol, nel finale torna in campo De Rossi

-


Atalanta-Roma, l'analisi tattica: i giallorossi come un pugile suonato

I perché di una metamorfosi: due tecnici che amano attaccare come due boxeur che menano senza paure. E alla fine ne esce meglio chi ha più resistenza fisica

-


Atalanta-Roma, il quinto indizio sarebbe la prova

Una bella prestazione (e magari i tre punti) contro i bergamaschi metterebbe d'accordo tutti sul futuro roseo della squadra

-


Se Zaniolo si butta a destra: pro e contro della soluzione studiata da DiFra

La situazione di emergenza con Perotti e Ünder infortunati costringe il mister a valutare scelte alternative per non cambiare modulo contro l'Atalanta

-


Come si riorganizza la Roma con i nuovi ruoli di Fienga e Baldissoni

Riassetto societario dopo le uscite di Baldini e Gandini. Pallotta: "Guido ci condurrà in questa fase di crescità e sviluppo, Mauro avrà la visione d'insieme"

-


Atalanta-Roma: De Rossi riaccende la luce, Pellegrini dirotta Zaniolo a destra

Ancora presto per rivedere il Capitano in campo ma DDR c'è. Gli infortuni contemporanei di Perotti e Ünder costringo Di Francesco a spostare il numero 22 sulla fascia

-


Atalanta-Roma, i (molti) pregi e i (pochi) difetti della squadra di Gasperini

Dietro all’incredibile Zapata (13 reti in 50 giorni) una squadra forte fisicamente e spregiudicata tatticamente. E in forma smagliante. Ecco perché temere l'Atalanta

-


Luca Pellegrini studia da Kolarov e aspetta che arrivi il suo turno

Un inizio molto promettente poi è uscito un po' fuori dai radar. Il giovane terzino guarda il collega più esperto e spera di ritrovare più spazio

-


Kolarov, la crescita costante: non manca mai e c'è sempre per gol e assist

Nessuno come lui in Serie A nel suo ruolo, da quando è alla Roma ha messo lo zampino in 17 gol tra reti realizzate e assist. E sui calci piazzati è un'arma in più

-


L'analisi tattica di Roma-Torino: mentalità (troppo) offensiva

Quando andare all’attacco diventa un difetto. Il precedente col Cagliari, il contropiede contro il Torino. Laboratorio Trigoria: la Roma maestra nelle palle inattive

-


Una Roma gioco e cuore: Zaniolo mattatore, poi El Shaarawy scaccia i fantasmi

Il primo tempo chiuso sul 2-0 lasciava pensare a un finale scontato, poi Mazzari la pareggia. Nel finale decisivo l'ingresso del ritrovato Schick

-


Qualcosa è cambiato, vero ragazzi?

Dopo quattordici gare senza vittoria su ventisei in totale, le tre vittorie contro Sassuolo, Parma e Virtus Entella hanno riportato fiducia e convinzione

-


Tra sport e spettacolo, di dicerie si può morire

La storia della scaramanzia nello sport è piena di episodi curiosi, folcloristici, a volte un po’ inquietanti, ma l'importante è non esagerare

-


La banda dei calzettoni rossi: un caso o scaramanzia?

Con i calzini gialli solo 5 vittorie su 12 partite, con il nuovo corso cromatico (richiesto dalla squadra) sono arrivate 4 vittorie su 5 gare

-


L'analisi tattica di Roma-Entella: missione compiuta. Ora c'è il tabù 3-5-2

Sbrigata la pratica in Coppa Italia, Di Francesco si prepara a giocare contro il Torino e un sistema tattico che quest’anno sta soffrendo

-


Per la difesa bisognerà intervenire sul mercato

Ora che la squadra sembra essere tornata alla sua piena efficienza, serve uno sforzo dal club per sistemare uno o (forse) due reparti

-


totti francesco cagnucci

Con questo amore qui