Ecco quattro esempi diversi, e con diverse modalità difensive, ad arricchire il dibattito sulle marcature sui calci d'angolo

5 14': gol di Dzeko. Il Milan tiene due giocatori a zona e marca a uomo tutti gli altri. Romagnoli non riuscirà a contenere Dzeko che lo sovrasterà, dopo il liscio di Tatarusanu

6 83': gol di Kumbulla. Nonostante le marcature strette, sul corner di Veretout verso la porta, Ibrahimovic (cerchio rosso) sbaglia la respinta e sul secondo palo Kumbulla fa gol a porta vuota sfuggendo a Kjaer

7 La Roma invece marca a zona. Al 30' Kjaer va a saltare in mezzo a Mancini e Ibanez che gli contendono il pallone e lo disturbano in maniera decisiva: la sua deviazione finirà sul palo alla sinistra di Mirante

8 L'ultimo episodio, al 90': Kessie sul primo palo inganna con un movimento Spinazzola che sul cross guarda solo il pallone, va davanti all'avversario e lo lascia solo. La deviazione sembra vincente ma Mirante c'è