Con la Roma appena rinvigorita da tre cambi, arriva il gol del 3-1, la mazzata definitiva

1 Sul suggerimento per Sampsted, Diawara sembra in grado di controllare perfettamente la traiettoria del pallone

2 Il guineano (primo errore di sottovalutazione) fa sfilare il pallone cercando di controllarne l'uscita, intanto in mezzo Kumbulla (primo palo) e Ibañez sono schierati nelle posizioni giuste. La situazione sembra sotto controllo, cala la concentrazione

3 Diawara consente all'avversario di mettere la gamba davanti alla sua, così sul disperato tentativo del norvegese di tenere dentro il pallone, il romanista non può far nulla. In area Ibañez si distrae e volta le spalle all'avversario, nell'errata convinzione che l'azione sia ormai esaurita

4 E invece l'azione è finita solo quando realmente è finita. Così la palla arriva a Botheim che solo soletto non perdona Rui Patricio. È il gol che taglia le gambe alla Roma