Record. Da dividere con nessuno. Con la vittoria a Firenze, la Roma ha centrato la dodicesima vittoria consecutiva in trasferta. Superata l'Inter di Roberto Mancini che si era fermata a quota undici. Mai nessuno come questa Roma. Rispetto ai nerazzurri, il record è stato ottenuto a cavallo di due campionati. Ma la sostanza non cambia. Come le vittorie della Roma, una striscia senza precedenti, 8 i gol subiti, 36 quelli realizzati e la speranza che non ci si fermi qui.

CROTONE-ROMA 0-2 
Tutto è cominciato in Calabria. Sembrava facile a Crotone. Anche dopo il rigore fallito da Dzeko. Fu necessario aspettare quasi la fine del primo tempo per vedere il diagonale di Nainggolan in rete. E per chiudere la sfida, Salah serve un pallone perfetto a Dzeko solo davanti alla porta.

INTER-ROMA 1-3
Nainggolan superstar. Protagonista a San Siro con una doppietta meravigliosa. Il primo gol con un destro a rientrare, il secondo con un destro ciclonico. Icardi provò a mettere paura, un sacrosanto rigore di Perotti garantì a Radja e alla Roma quello che era di Radja e della Roma.

PALERMO-ROMA 0-3 
La più facile contro un Palermo più o meno già in B. Una sfida in cui Grenier fece l'unica cosa della sua breve avventura romanista, l'assist per il gol iniziale del Faraone. Poi Dzeko realizzò il due a zero e, udite udite, Peres il tris.

BOLOGNA-ROMA 0-3
La quaterna è uscita sulla ruota di Bologna. Ci pensò Fazio ad aprire le marcature, Salah regalò il bis, Dzeko il tris dopo un contropiede da manuale.

PESCARA-ROMA 1-4
Cinquina facile facile a Pescara. Ci pensò Strootman a siglare il vantaggio, poi diventato quattro a zero con Nainggolan e una doppietta di Salah.

MILAN-ROMA 1-4
C'era una volta una San Siro stregata per la Roma. Non per questa. Una doppietta di Dzeko, un gol di El Shaarawy e un rigore di De Rossi sbancano il Meazza rossonero, chiudendo il cerchio delle 4 vittorie in un campionato contro le milanesi.

CHIEVO-ROMA 3-5
Tutto fu, meno che una passeggiata, l'ultima trasferta del passato campionato. Due volte sotto all'inizio, El Shaarawy e Salah per due volte a pareggiare, poi ancora loro due e Dzeko a fare cinquina per una vittoria che significò secondo posto in classifica davanti al Napoli.

ATALANTA-ROMA 0-1
Il cammino delle vittorie lontano dall'Olimpico non si è fermato neppure in questo campionato. Ripartendo da Bergamo. Con Kolarov capace di presentarsi ai suoi nuovi tifosi col marchio di fabbrica, un sinistro su punizione che ha fatto passare sotto la barriera.

BENEVENTO-ROMA 0-4 
Facile facile, con tutto il rispetto per la squadra campana.Una doppietta di Dzeko e altrettanti autogol, il gioco è fatto.

MILAN-ROMA 0-2
Ancora San Siro, ancora il Milan. Una vittoria meno devastante di quella del campionato precedente, arrivata nel finale con un destro di Dzeko da fuori area e un tap-in di Florenzi dopo una respinta di Donnarumma.

TORINO-ROMA 0-1
Ancora lui, ancora la punizione vincente di Kolarov che ha consentito alla Roma di eguagliare il record.

FIORENTINA-ROMA 2-4 Siamo a ieri. Alla quaterna di Firenze con cui la Roma ha fatto suo il record in solitudine. Una doppietta di Gerson nel primo tempo, poi Manolas e Perotti a chiudere il cerchio. Per ora.