Se la Roma ha 5 punti dopo 4 partite, ha preso 7 gol e s'è fatta rimontare dal Chievo dal 2-0 qualcuno qualche (seria) responsabilità ce la deve avere, non si può parlare solo di caso, sfortuna o rodaggio. Probabilmente tutti (società, tecnico, giocatori) ma a forza a dire che ce l'hanno tutti si assolvono tutti e non va bene. Qui bisogna individuare bene cosa non va e perché, non per mettere qualcuno alla gogna (almeno non qui) ma perché questa stagione non può diventare una via crucis. Ieri pomeriggio allo stadio tanti ragazzini erano inconsolabili. Eh no, avevamo già dato e avevamo aspettato 16 giorni dal 95' di Cutrone. Eh no, 2-0 sul Chievo col sole e la Sud che è la Sud tu la devi vincere perché sennò già all'ora di pranzo m'hai rovinato quantomeno tutta la giornata. Quantomeno.

Qualcuno qualche responsabilità ce la deve avere per prendersela e agire di conseguenza: cambiare. Se una squadra arrivata alla semifinale Champions poi si ritrova dopo con 5 punti, 7 gol presi, rimontata da una squadra che sta sottozero in classifica, la società qualche responsabilità se la deve sentire. Ma qualcosa che non può essere la cessione fuori tempo di Strootman (e nemmeno quelle più pesanti) può spiegare un 2-0 al Chievo trasformato in 2-2 , a casa tua, in un ambiente splendido. Magari qualcosa di più grave (manca il mozzico?). Sennò a forza di parlare di mercato si danno alibi, questi sì, a tutti.

Fra l'altro ieri le cose più brutte sono arrivate dietro e la difesa quest'anno per la prima volta è stato l'unico reparto che non si è toccato. Dici il portiere: ieri senza Olsen perdevamo. Non puoi certo accollarla tutta alla difesa perché - ce lo dicono sempre tutti e per primo l'allenatore - si gioca di squadra e allora è giusto chiamare in causa l'allenatore, perché il gioco ancora latita (ovvio che ieri si sia andati meglio delle altre, giocavi col Chievo in casa) e soprattutto perché se la squadra si deconcentra o si intimorisce o è poco cattiva anche sotto porta o quello che non si sa più che è, qualche responsabilità l'allenatore ce l'ha.

Quindi il totale che è? Tutti responsabili? Mi sa di sì, però per davvero, senza assoluzione mi sa che stavolta tutti responsabili-nessuno responsabile non è un'equazione. È solo una verità. Anche perché il totale fa 5 punti: presidenza, dirigenza, allenatore, giocatori e tifosi, e all'ultimo - alla gente - non je poi dì niente, nemmeno quando soltanto a fine partita ha fatto sentire il suo coro di disapprovazione prendendosela con chi le responsabilità ce le ha per definizione. Forza Roma.