È partita per Bergamo ieri la Primavera, in vista del big match di oggi: alle 13 al Centro Sportivo Bortolotti di Zingonia, in diretta su Roma Tv e SportItalia, c'è Atalanta-Roma. Una classica del calcio giovanile, anche se la squadra nerazzurra, dopo aver vinto gli ultimi due scudetti, quest'anno è un po' attardata in classifica, con 24 punti in 17 partite, contro i 35 in 18 della Roma, che con il pari interno di sabato con la Fiorentina ha perso il primo posto, ora della Sampdoria (37 punti).

Parla il mister

«Io direi che le squadre che affrontiamo sono tutte molto attrezzate, allenate, molto orientate a fare bene - ha dichiarato Alberto De Rossi a Roma Tv - ma la nostra è una squadra forte. Ci sono stati momenti in cui era quasi irresistibile, adesso sta subendo un ritorno degli avversari o qualche cedimento sul profilo fisico. Ci stiamo lavorando, questi sono momenti da superare con la mentalità, con carattere e con qualche cambiamento tattico per coprire meglio il campo e aiutare i ragazzi a fare un'ottima prestazione. L'Atalanta ci ha abituato ad allestire sempre squadre molto forti, quest'anno sta subendo qualche gol di troppo ma sarà comunque una partita come gli scorsi anni». Possibile che tra i cambiamenti ci sia il ritorno alla difesa a 4, con Tomassini o Buttaro a destra e Feratovic a sinistra: una soluzione già provata in corso di gara. De Rossi ha riavuto Ciervo, Darboe e Morichelli, che giovedì erano in panchina contro l'Ajax: il primo sarà fondamentale, visto il lungo infortunio di Providence, che si è dovuto operare per una frattura alla caviglia.