Anche Justin Kluivert dice la sua sul razzismo. Intervistato dall'emittente inglese Sky Sports, il giovane attaccante olandese della Roma ha rilasciato le seguenti dichiarazioni.

"La gente che fa questi cori e post sui social forse dovrebbe andare in prigione. Deve finire, ma non sta a me, non sono così forte da sistemarlo io. Rimozione dell'anonimato degli account? Sì, perché così puoi sempre vedere chi pubblica certe cose. Lo spero".

Il tema, purtroppo sempre più attuale, è stato affrontato in mattinata anche dal presidente del Coni Giovanni Malagò.