Seconda vittoria in quattro gare per l'Under 18 di Alessandro Toti, 1-0 conto il Milan al Tre Fontane: il nuovo tecnico giallorosso, subentrato da gennaio a Fattori, è ancora imbattuto, con una squadra che ha avuto parecchie difficoltà quest'anno. In parte le ha risolta anche con il prestito di Zalewski, che ha già segnato 4 gol e infilato varie belle prestazioni, da esterno d'attacco. Tra i coetanei gioca nel vecchio ruolo di mezzala sinistra, e illumina il gioco: lui, e l'ala sinistra Ciervo, sono quelli che hanno più idee, Cancellieri si deve adattare a fare il centravanti, e non gli riesce troppo bene. Suo, in ogni caso, il primo tiro della partita, dopo 9', sull'esterno della rete. Al 21' Ciervo lascia sul posto Angeli e mette in mezzo un cross pericoloso, ma non ci sono compagni, 2' dopo Zalewski lancia Milanese, esterno della rete anche per lui, poi di nuovo Ciervo al cross, al 29' la migliore occasione del primo tempo: Zalewski impegna Moleri da fuori area, la respinta non è perfetta, Cancellieri tutto solo calcia al volo la ribattuta, mancando la porta. Al 33' Tahar entra su Zalewski in area, sembra proprio rigore, l'arbitro lo ammonisce per simulazione. Un minuto dopo il Milan prova a farsi vedere, ma Cretti di testa manda fuori da ottima posizione. Poi si accende Bamba, ottimo scatto e cross dal fondo, svetta l'altissimo Bosiso e allontana.

A inizio ripresa ci prova Astrologo da fuori, Zalewski impegna Moleri da posizione angolata, il suo tiro viene deviato in angolo, sugli sviluppi Robotti aggiancia in area Milanese: va a battere lo stesso numero 8, pure lui sceso dalla Primavera, con cui aveva giocato uno spezzone anche sabato, palla in rete. Il Milan non ha la forza di reagire, la Roma controlla la partita, quasi sempre nella metà campo avversaria. Al 23' Toti si gioca il primo cambio: fuori Ciervo, dentro Travaglini, che va a fare il centravanti, con Cancellieri che torna a giocare all'ala sinistra. Al primo spunto nella nuova/vecchia posizione conquista un fallo, Milanese batte la punizione provando la conclusione a sorpresa da posizione angolata, palla sul fondo. A 9' dalla fine Toti si copre, con un triplo cambio: Suffer per Rocchetti, che dopo un'ottima partita aveva chiesto il cambio, il centrale difensivo Morichelli al posto dell'esterno d'attacco Bamba, con passaggio dal 4-3-3 al 5-3-2, e il terzino reinventato mezzala Muteba al posto di Milanese, centrocampista di fantasia. E il Milan risponde subito dopo con l'attaccante Palmieri al posto del centrocampista Robotti. Ma l'occasione più importante, al secondo dei 6' di recupero, è della Roma: Suffer conquista un angolo, sugli sviluppi Zalewski trova libero a centro area Muteba, il suo piattone, in perfetta solitudine, finisce sul fondo. Per i rossoneri ci prova Signorile, il più pericoloso, il suo sinistro da fuori è bloccato da Boer.