Oggi in campo

Roma Femminile: alle 14:30 l'esordio in Coppa Italia. Out Wenninger e Bartoli

Indisponibili Giugliano, Giacinti, Haavi, Andressa e Di Guglielmo che invece usufruiranno di un giorno di riposo. Il match sarà visibile sui social del club

Alessandro Spugna

Alessandro Spugna (As Roma via Getty Images)

La Redazione
29 Novembre 2022 - 11:03

Oggi alle 14.30 la Femminile farà il suo esordio in Coppa Italia. Le giallorosse, che partiranno direttamente questa mattina,  affronteranno l’Arezzo allo Stadio Comunale Enzo Mezzetti Panozzi. Il match sarà visibile sui social del club (Facebook e Twitter). La partita di oggi si inserisce in un calendario fitto per la squadra di Spugna, reduce dalla vittoria per 2-0 in campionato contro il Pomigliano e che, dopo la Coppa Italia, volerà a Milano dove affronterà il Milan. «Teniamo molto alla Coppa Itala, vogliamo arrivare fino in fondo». Così ha esordito Alessandro Spugna ai microfoni della Roma. «Dobbiamo partire domani (oggi, ndr) con l’Arezzo, una gara da non sottovalutare, anzi dobbiamo andare lì e giocare come sappiamo fare noi, con mentalità e coraggio, così da avere una posizione di vantaggio nel girone». Il tecnico della Roma Femminile si è poi soffermato su ciò che chiederà alle ragazze nella gara di oggi: «Dovranno fare quello che fanno in ogni partita, sicuramente qualche giocatrice dovrà riposare perché il periodo è molto intenso, sarà anche il momento di far giocare tutte le calciatrici che hanno avuto meno minutaggio». Spugna nella partita di oggi potrà quindi dare spazio alle calciatrici che hanno giocato meno in questa prima parte della stagione, come  Ciccotti, che si candida per una maglia da titolare: «La partita con l’Arezzo può essere una occasione per sperimentare, penso che le ragazze sapranno sfruttare questa opportunità al meglio». Diramata inoltre la lista delle convocate: rimangono fuori Giugliano, Giacinti, Haavi, Andressa e Di Guglielmo che usufruiranno di un giorno di riposo. Indisponibili anche Wenninger e Bartoli, la prima sta ancora recuperando un problema al piede, mentre la seconda è squalificata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA