Camilla Labate, terzino della Roma Femminile, ha parlato a Women's Weekly, la rubrica settimanale di Roma TV sulle squadre femminili giallorosse. Queste le dichiarazioni della calciatrice: "Volevamo iniziare il nuovo anno al meglio, ormai abbiamo capito come stare bene in campo e come conquistare punti. Dopo le prime tre sfide negative in campionato abbiamo capito che il nostro punto di forza è l'unione, ora stiamo andando bene e vogliamo continuare così. La partita col Verona? Ci aspettiamo un avversario molto determinato, sono una squadra unita. Cercheremo di giocare come sappiamo, possiamo portare a casa i tre punti, all'andata sprecammo molte occasioni e cercheremo di riscattarci. Indossare la maglia della Roma? Ero felicissima, entusiasta, non vedevo l'ora di sentire il progetto, anche se sapevo già che la Roma è una grandissima società che cura anche i minimi particolari. Il mio ruolo di terzino lo interpreto in maniera un po' diversa rispetto a quello classico che fa la parte difensiva e poi funge da supporto per la fase offensiva: lo interpreto in maniera molto più libera, mi piace tantissimo la fase offensiva, mi piace scendere sulla fascia e aiutare le compagne a segnare. È sicuramente la cosa che preferisco del mio ruolo. Il capitano Elisa Bartoli? Elisa è un capitano che cerca sempre di far gruppo, di aiutare le compagne. È altruista. A me personalmente dà sempre nuovi stimoli, nuove idee per affrontare il mio ruolo al livello tattico, mentale, a 360 gradi. È d'aiuto a tutte noi. I miei obiettivi personali? Trovare i miei spazi e giocare al meglio le mie possibilità, anche in previsione della Nazionale Under 23".