È nei guai la Nazionale Under 21, che stasera, con gli uomini contati, affronterà la Slovenia a Maribor, nella terza e ultima partita del girone di qualificazione: Tonali, espulso nella prima partita, ha ancora tre giornate da scontare, Scamacca e Rovella, espulsi nello 0-0 di sabato sera contro la Spagna, hanno preso un turno di squalifica, come il difensore Delprato, per due ammonizioni consecutive. Contando che il centrocampista dell'Empoli Ricci si era fatto male alla vigilia dell'esordio, riducendo da 23 a 22 la lista, Nicolato ha davvero gli uomini contati, con tutto che torneranno a disposizione, dopo la squalifica, Marchizza e Gabbia (che nelle giovanili del Milan ha giocato spesso da centrocampista, abilità che potrebbe fare comodo anche alla nazionale). Ma una bella mano agli azzurri può darla proprio la Spagna, che al momento è prima nel girone con 4 punti, contro i 2 di Italia e Repubblica Ceca, l'avversario di questa sera, ore 21 a Celje. Una vittoria di Villar e compagni (il romanista, che gioca con la maglia numero 10 e ha segnato all'esordio contro la Slovenia, è considerato la stellina della squadra di de La Fuente, che sabato lo ha tolto all'11' della ripresa per evitargli il secondo cartellino giallo) permetterebbe agli azzurrini di passare il turno anche con un pareggio, contro i padroni di casa della Slovenia (che al centro dell'attacco schiera l'ex centravanti della Roma Primavera Zan Celar, ora in prestito alla Cremonese). Le due gare saranno in contemporanea: alle 21, Slovenia-Italia andrà in diretta su Rai2. Domani invece toccherà a Edin Dzeko, che dopo aver saltato l'amichevole con il Costa Rica giocherà Bosnia-Francia, gara di qualificazione a Qatar 2022.