Dodici partite in cinquanta giorni. Se il decorso dell'epidemia permetterà di confermare la data del 13 giugno per la ripresa della Serie A, la Roma sarà impegnata in un tour de force, inedito dopo tre mesi e mezzo di stop, con quattro trasferte nelle tre regioni italiane più colpite dal Covid. La Serie A ha tempo fino al 2 agosto per terminare la stagione, salvo ripensamenti dell'Uefa che potrebbe anche far slittare la deadline. Ma se le scadenze saranno rispettato non sarà necessario chiedere deroghe.

Con queste date il calcio italiano ha a disposizione otto weekend e sette turni infrasettimanali per un totale di quindici slot già tutti occupati. Perché oltre ai 12 turni di Serie A, ci sono da recuperare anche quattro partite della 25^ giornata (Inter-Samp, Verona-Cagliari, Atalanta-Sassuolo e Torino-Parma), le semifinali di ritorno e la finale di Coppa Italia. La Lega ha deciso di dare subito un segnale di ripresa, per questo nel weekend del 13-14 giugno si partirà con la 27^ giornata, quindi Roma-Sampdoria. Il primo turno infrasettimanale, quello del 7-8 giugno, sarà dedicato ai recuperi. I giallorossi tornano in campo il 20-21 giugno ed è subito trasferta in "zona rossa" per la sfida con il Milan. Impossibile sapere quale sarà la situazione in Lombardia ma Lega non ha mai preso in considerazione l'ipotesi di disputare partite in campo neutro quindi il match si giocherà a San Siro. Il 23-24 giugno si torna a Roma per la gara con l'Udinese. Il mese di giugno (27 o 28) si chiude con la trasferta di Napoli.

Poi la Roma avrà una intera settimana per preparare la sfida successiva visto che il turno infrasettimanale del 30 giugno e del primo luglio è dedicato alle semifinali di ritorno di Coppa Italia (Juventus-Milan e Napoli-Inter). Giallorossi di nuovo in campo all'Olimpico il 4-5 luglio contro il Parma, prima di volare di nuovo in Lombardia (7-8 luglio) per sfidare il Brescia. Si prosegue con le due gare casalinghe contro Verona (10-11 luglio) e Inter (14-15 luglio). Il week end del 17-18 luglio è il turno della trasferta di Ferrara contro la Spal, in Emilia Romagna.

L'ultima sfida casalinga di questa strana stagione è prevista per il 25-26 luglio contro la Fiorentina. Senza il Covid la Roma avrebbe dovuto lasciare l'Olimpico in anticipo per la gara inaugurale di Euro 2020. La competizione è stata spostata all'anno prossimo ma il calendario resta, quindi la Roma chiuderà il torneo con una doppia trasferta in Piemonte: prima contro il Torino (28-29 luglio) e poi contro la Juventus (1-2 agosto). Ma parlare di fattore campo è un esercizio inutile perché tutto si giocherà (se si giocherà) nella cornice triste di uno stadio vuoto.