All'unisono. Dentro il campo e pure fuori. La Roma che vince e convince sempre di più, gara dopo gara, si muove ormai come un corpo unico. Dove tutti conquistano la copertina e nessuno offusca l'altro. Un gruppo nel senso più profondo del termine. Illuminanti in questo senso le parole di uno dei protagonisti della vittoria del Bentegodi domenica sera, nell'immediato post partita. «Questo è un gruppo fantastico - ha confermato Lorenzo Pellegrini - io do tutto per i miei compagni, e loro danno tutto per me. Una qualità che forse ci è mancata negli ultimi anni».

Uno per tutti e tutti per uno. Un concetto esaltato dal periodo dell'emergenza infortuni (che fatti i debiti scongiuri sembra ormai alle spalle) in cui tutti hanno dato il massimo anche in condizioni precarie. E sintetizzato dagli atteggiamenti sul campo, dalle splendide esultanze collettive, perfino dalle parole. Ha aperto le danze lo staff tecnico, nella notte di ritorno da Verona. «Questa sera è stata una vittoria dell'atteggiamento della squadra - ha scritto Fonseca sul proprio profilo Instagram - Portiamo a Roma i tre punti dopo una settimana impegnativa e molto importante per le ambizioni che abbiamo per questa stagione. Grazie ai nostri tifosi che ci sostengono ovunque». A ruota dell'allenatore, i suoi fedelissimi: il vice Nuno Campos e il tattico Tiago Leal. Entrambi con foto di abbracci di gruppo, accompagnati rispettivamente da «Tutti insieme» e «Insieme possiamo andare sempre più lontano».

Poi è toccato ai giocatori esternare sui canali social. La parte del leone l'ha fatta ancora una volta Pellegrini. Il numero 7 ha pubblicato tre foto della sfida contro l'Hellas che lo ritraggono palla al piede e inseguito da un avversario lungo la fascia laterale; nell'abbraccio dopo il gol di Perotti; e nel mucchio selvaggio esultante per il tris firmato Mkhitaryan. Il tutto accompagnato da parole significative, che vanno lette come l'ideale seguito delle dichiarazioni della sera precedente: «Una grandissima vittoria di un gruppo unito che non molla mai! Grandi ragazzi e grande Roma». Alla celebrazione si è unito anche l'autore della prima rete Kluivert, che ha commentato con qualche emoji di approvazione il post di Lorenzo. Che nel giorno di riposo concesso da Fonseca ha continuato a scatenarsi sui social, postando la foto dell'esultanza di Mancini e Smalling sotto il settore, nell'identica posa: «Lavorano in coppia anche quando esultano».

Visualizza questo post su Instagram

Una grandissima vittoria di un gruppo unito che non molla mai! Grandi ragazzi e grande Roma💛❤️ #veronaroma

Un post condiviso da Lorenzo Pellegrini (@lorepelle7) in data:

La gioia quasi orgiastica sotto il settore occupato dai romanisti e che ha coinvolto tutti i giocatori, ha ispirato anche l'autore dell'assist decisivo (oltre che del provvisorio 2-1), Diego Perotti, travolto dall'abbraccio dei compagni. «Ci sono immagini che valgono più di mille parole. Squadra». Stesso concetto espresso da Diawara. Il guineano ha postato quattro immagini su Instagram che ritraggono i momenti salienti della gara, dalla foto di squadra prima del calcio d'inizio fino all'esultanza per il gol del vantaggio giallorosso firmato da Kluivert. A margine il commento, sulla falsariga degli altri: «Vittoria sofferta ma meritata, grande gruppo. Daje Roma». Tutti a rimarcare l'importanza del collettivo. Chiunque sia l'attore, conta la compagnia. Quella bella.