IL MERCATO

Intesa raggiunta: Solbakken dice sì

Trovato l’accordo contrattuale (5 anni) con l’attaccante norvegese del Bodø. Manca quello col club, ma la Roma è disposta ad aspettare fino ai preliminari Champions

Ola Solbakken (Getty Images)

Ola Solbakken (Getty Images)

13 Maggio 2022 - 09:19

Qualcosa si muove. Anche se in questi giorni a Trigoria tutti i pensieri sono indirizzati alle ultime due fatiche di campionato e, soprattutto, alla finale di Conference a Tirana del prossimo venticinque maggio. Ma il mercato, in qualche maniera, rimane sempre un argomento d'attualità. Tiago Pinto ha detto che a Trigoria ci sono idee chiare su quello che si dovrà fare tra acquisti e cessioni, avendo come obiettivo quello di costruire una Roma più forte da consegnare a Mourinho con l'obiettivo prioritario di tornare a giocare la Champions League.

Possiamo dire con più che ragionevole certezza che la Roma ha trovato l'accordo contrattuale con il norvegese Ola Solbakken, ventiquattro anni da compiere il prossimo settembre, attaccante esterno con cui abbiamo fatto conoscenza nelle quattro sfide di Conference contro il Bodø in cui ci ha segnato tre reti nelle due gare del girone, dando la sensazione di un giocatore con qualità importanti e con margini di miglioramento notevoli. L'accordo sarebbe sulla base di un contratto quinquennale a partire da settecentomila euro netti a stagione (si tenga presente che in Norvegia il vichingo guadagna 160.000 euro all'anno) che, al lordo, salirebbero a poco più di un milione considerando che con il norvegese, arrivando dall'estero, si potrebbe sfruttare il decreto crescita che dimezza il peso fiscale. In teoria dovrebbe prendere il posto di Carles Perez se per lo spagnolo in estate arriverà un'offerta ritenuta adeguata (dalla Spagna soprattutto).

Tutto fatto, allora? Non ancora. Perché non c'è l'accordo con il Bodø con cui Solbakken ha un contratto in corso con scadenza il prossimo trentuno dicembre. In sostanza è quasi a parametro zero e la Roma è intenzionata a pagare molto poco il cartellino. Il club norvegese a queste condizioni finora ci ha sentito poco, anche perché il burrascoso dopo partita in Norvegia al termine della partita d'andata dei quarti di finale della Conference ha inasprito non poco il confronto. La Roma conta comunque di poter arrivare a un accordo e sta lavorando sul fatto di essere disposta a lasciare il giocatore ai norvegesi fino a quando saranno impegnati nei preliminari della prossima Champions League, obiettivo al quale il Bodø tiene ovviamente in maniera particolare (l'eventuale qualificazione al girone per i norvegesi vorrebbe dire una cascata di soldi). Il giocatore, rimasto conquistato dall'Olimpico e dai tifosi giallorossi, è disposto ad aspettare perché la sua intenzione è quella di vestire la maglia giallorossa. La sensazione è che alla fine l'affare si concluderà.

Sempre in tema di mercato, tra i tanti centrocampisti che Tiago Pinto sta seguendo per la prossima stagione, c'è anche il nome dell'olandese Jerby Schouten, venticinque anni compiuti nel gennaio scorso, mediano centrale, in grado di ricoprire tutti i ruoli in mezzo al campo. Il ragazzo da tempo è seguito con sempre maggiore attenzione dagli osservatori giallorossi. Schouten, per quello che siamo riusciti a sapere, sa dell'interesse della Roma e ha fatto sapere di esserne molto lusingato. Con il Bologna, dove arrivò nell'estate del duemiladiciannove dall'Excelsior per poco più di due milioni, ha un contratto in scadenza nel giugno del duemilaventiquattro. Bisogna trovare un accordo economico con il club di Saputo che per ora sembra valuti il cartellino del suo giocatore oltre dodici milioni di euro. Cifra ritenuta troppo alta a Trigoria dove vorrebbero spendere molto meno inserendo magari una contropartita tecnica (Villar il principale sospettato). Vedremo come andrà a finire.

© RIPRODUZIONE RISERVATA