Il campo ha parlato, oggi tocca all'urna. Si sono concluse ieri sera le gare di ritorno dei play-off di Conference League e sono state stabilite le ultime otto qualificate agli ottavi di finale della neonata competizione Uefa. C'era certamente l'occhio attento della Roma e dei suoi tifosi sulle gare di ieri perché dalle formazioni che hanno staccato il pass tramite i sedicesimi verrà estratto il prossimo avversario sul cammino europeo dei giallorossi. A partire dalle 13 a Nyon saranno sorteggiati gli accoppiamenti del turno che si disputerà il 10 e il 17 marzo: gli uomini di Mou, avendo vinto il proprio girone, attendono da testa di serie e sperano che la sorte non gli assegni una tra le contendenti più insidiose.
Rientra di certo in questo novero il Marsiglia di Sampaoli e di diverse (più o meno vecchie) conoscenze dalle parti di Trigoria come Pau Lopez, Gerson e Ünder (l'unico schierato ieri, subentrato al 59'). I francesi avevano vinto in casa 3-1 contro il Qarabag una settimana fa e hanno bissato il successo a Baku con un netto 3-0 (gol di Gueye al 12', Guendouzi al 77' e di De La Fuente su assist di Ünder al 93'). Payet e gli altri sono retrocessi dall'Europa League, proprio come ha fatto il Leicester che ha a sua volta guadagnato un posto agli ottavi eliminando i danesi del Randers. Le Foxes dovevano solo archiviare la pratica dopo aver vinto 4-1 all'andata in Inghilterra: detto, fatto. Una rete di Barnes dopo 2' e la doppietta di Maddison (70' e 74') in assoluto stato di grazia hanno portato la sfida sul 3-0, con Odey che ha segnato il gol della bandiera a 6' dalla fine per il definitivo 1-3. Nell'urna dei qualificati ci sarà anche il Bodø/Glimt: i neo campioni di Norvegia che hanno messo in grande difficoltà la Roma nella doppia sfida del girone hanno sorprendentemente travolto il Celtic con cinque gol fatti e solo uno subito tra andata e ritorno. 3-1 a Glasgow e ieri un netto 2-0 con le firme di Solbakken dopo 9' e di Vetlesen al 69'. Il Vitesse, la squadra che ha partecipato ai sedicesimi al posto del Tottenham squalificato, ha approfittato dell'occasione eliminando il Rapid Vienna nonostante il ko all'andata: al 2-1 casalingo austriaco di una settimana fa, gli olandesi hanno risposto con un 2-0 (gol di Grbic e Bero) per arrivare agli ottavi. Avanti anche il Psv, il Partizan, lo Slavia Praga e il Paok.