Gli effetti del coronavirus colpiscono anche l'Europa League: è stata rinviata Basilea-Eintracht Francoforte, gara d'andata dei sedicesimi di finale. Lo ha comunicato il club svizzero attraverso un video postato sull'account ufficiale in cui il presidente spiega che "la polizia della città di Basilea ha deciso di non approvare la disputa di questo match al fine di proteggere la salute della popolazione e per fermare la diffusione del Coronavirus, nonché il carico di lavoro della squadra medica di Basilea".

"L'esperienza infatti ha dimostrato che anche con una partita a porte chiuse si può presumere che diverse centinaia di tifosi ospiti viaggino a Basilea e si radunino davanti allo stadio durante la partita - ha aggiunto il Ceo Roland Heri - In questo caso, l'intenzione associata al divieto di eventi con oltre un migliaio di persone sarebbe compromessa. Inoltre, i medici svizzeri stanno cercando di aumentare la capienza degli ospedali e non potrebbero garantire l'attrezzatura necessaria per un dispiegamento così ampio".

Anche la Roma è impegnata in una trasferta europea in casa del Siviglia. Al momento gli organi ufficiali non hanno mai messo in dubbio la disputa della partita o la presenza degli spettatori allo stadio, ma questa mattina la polizia spagnola ha avanzato la richiesta di giocare a porte chiuse. In Spagna un provvedimento analogo è stato già varato per l'ottavo di Champions League Valencia-Atalanta.