Vittoria e traguardo storico per la Roma Nuoto che, da neopromossa, avrà l'onore di giocarsi le Final Six, cioè di partecipare alla kermesse finale del campionato dove si assegnerà lo scudetto. Un'impresa paragonabile a quella raccontata una settimana fa da parte della Sis Roma, capace di raggiungere la finale scudetto, se si rapportano naturalmente il valore delle squadre e le avversarie. E senza naturalmente dimenticare che, appunto, la Roma Nuoto è una formazione che l'anno scorso era in Serie A2 e che evidentemente ha imparato come giocare le partite decisive proprio dalle serie playoff prima perse e poi vinte negli anni.

Nell'ultima giornata la formazione giallorossa non ha avuto il "braccino", come era accaduto al Foro Italico con Bogliasco, e ha fatto il suo dovere. Ha vinto in casa del Posillipo e quindi, in virtù delle sconfitte delle squadre che erano a pari punti con lei, cioè Lazio (battuta da Brescia), Genova Quinto (ko con la Pro Recco) e Florentia (sconfitta in casa dalla Sport Management Busto Arsizio) si assicura il sesto posto e una meritata soddisfazione.

Dopo una prima fase di studio, Roma in vantaggio con Innocenzi. Di Martire pareggia, ma Steve Camilleri riporta in vantaggio i giallorossi, bravi a sfruttare per la prima volta nel quarto la superiorità numerica quando mancano 2' alla prima sirena. Che arriva senza che il punteggio cambi.

È sempre Innocenzi ad aprire le marcature nel secondo periodo, dopo 1'30'' di gioco, ma un attimo di rilassamento è fatale alla squadra di Roberto Gatto, che viene raggiunta da un rigore di Rossi e dalla rete di Saccoia. Spione riporta in vantaggio la Roma, che allunga con De Robertis e Steve Camilleri. A segno anche Paskovic, mentre in mezzo c'è il gol del Posillipo di Marziali.

All'intervallo lungo il punteggio è quindi di 7-4 per la Roma, che allunga ancora con Steve Camilleri dopo 2'59'' di gioco nel terzo periodo. Mattiello accorcia, ma ancora Steve Camilleri e poi Paskovic vanno in rete per il 10-5 su cui inizia un ultimo quarto in cui la squadra giallorossa è chiamata solo a gestire il vantaggio.

Lo fa bene, dopo il gol di Marziali trova le reti anche di Spione e di Steve Camilleri, che a 6'30'' dalla fine fissano il punteggio sul 12-6 per i giallorossi. Botta e risposta tra De Robertis e Mattiello, ma ormai la partita è incanalata nel binario giusto. I risultati che arrivano dalle altre piscine, con Lazio, Genova Quinto e Florentia che stanno perdendo, non fanno altro che dare ulteriore carica alla Roma. La doppietta di Scalzone rende meno pesante la sconfitta per i padroni di casa, mentre i romanisti festeggiano un traguardo storico.

Risultati

RN Savona-Canottieri Napoli 9-7, CC Ortigia-Pallanuoto Trieste 7-10, Bogliasco Bene-Nuoto Catania 17-11, Circolo Nautico Posillipo-Roma Nuoto 9-13, Iren Genova Quinto-Pro Recco 1-16, Florentia-Sport Management 8-17, AN Brescia-Lazio Nuoto 17-7.

Classifica

Brescia 75, Recco 72, Sport Management 66, Posillipo 43, Ortigia 35, Roma 34, Lazio, Genova Quinto, Florentia e Savona 31, Napoli 29, Trieste 27, Bogliasco e Catania 16.