impegno delicato per la Roma Nuoto che oggi alle 18 sfiderà al Foro Italico, nella Piscina dei Mosaici, la Canottieri Napoli allenata da Paolo Zizza nella sesta giornata di ritorno del campionato di Serie A1. I campani si trovano a 17 punti in classifica, uno in meno dei giallorossi, è un vero e proprio scontro salvezza.

Napoletani che hanno realizzato finora 143 reti (il miglior marcatore è il mancino Campopiano con 31 reti) e ne hanno subite 180. Pericoli anche dal centroboa Vukicevic e dal difensore Tanaskovic. Su loro tre andranno riservate le maggiori attenzioni, senza dimenticare tra gli altri Del Basso, Tkac e Borrelli giocatori in grado di fare la differenza. All'andata i capitolini superarono nella piscina di Casoria la Canottieri Napoli 11-8, giocando forse la miglior prestazione dell'anno.

In casa Roma Nuoto archiviata la bruciante sconfitta nel derby contro la Lazio, per Africano e compagni servirà concentrazione e intensità massima. E se la fase difensiva dovrà funzionare alla perfezione, con sacrificio da parte di tutti, in attacco bisognerà essere più cinici, sfruttando al meglio le occasioni. In più la Roma Nuoto potrà e dovrà sfruttare il fattore Foro Italico. Le gradinate della Piscina dei Mosaici si riempiranno come consuetudine, con i tifosi giallorossi che si faranno sentire e inciteranno la squadra. Tutti a disposizione gli uomini per mister Roberto Gatto, che potrà schierare la formazione migliore.

Sono rientrati mercoledì dagli impegni con le nazionali in Europa Cup e con il morale alto, sia Francesco De Michelis che Matteo Spione, che hanno fatto parte della vittoriosa spedizione in Francia con il 7 bello di Sandro Campagna, che Jordan Camilleri con Malta dove ha ben figurato segnando 4 reti, nella gara contro la Germania. «Un'altra partita delicata. Quella Canottieri Napoli è un altro scontro diretto - ha detto il tecnico romano alla vigilia del match -. Loro sono una buona squadra, ben allenata e con individualità importanti, su cui dovremo fare molta attenzione. I ragazzi sono stati bravi a metabolizzare la sconfitta nel derby. Mi aspetto una grande prova di carattere». «Loro hanno ottime individualità, noi abbiamo voglia di scendere in acqua per rialzarci e riscattare la sconfitta di sabato scorso», la carica del centroboa Matteo Spione.