La Virtus Roma espugna Agrigento e resta al comando della classifica

Nic Moore immarcabile, ne mette 34 e trascina i giallorossi alla vittoria. Decisivi i tiri liberi: la Virtus ne mette 20 su 21, la M Rinnovabili solo 17 su 28

17 Dicembre 2018 - 09:09

Torna a vincere la Virtus, che passa 87-83 ad Agrigento e mantiene il primato in classifica. L'inizio del match vede un punteggio sempre equilibrato, il primo break arriva dopo 4' di gioco, con 5 punti di Moore e 4 di Santiangeli per la Virtus che si porta sul +6 (7-13). Con un ottimo gioco i ragazzi di coach Bucchi, che portano la squadra di casa a commettere diversi errori dal campo, riescono a mantenere il vantaggio e chiudere il quarto sul 16-24.

Nel secondo quarto la Virtus, con una tripla di Moore, raggiunge il massimo vantaggio in partita (+11, 18-29) dopo pochi minuti dalla ripresa. Con un parziale di 10-0 però la squadra di casa si riporta sul -1 rimettendosi in partita a 5' dalla pausa lunga ma senza raggiungere il vantaggio che la Virtus riesce a mantenere grazie ai canestri di Moore e Baldasso: il primo tempo si chiude sul 43-49.

Dopo poco più di 3' dal rientro in campo arriva il primo canestro Virtus messo a segno da Moore (46-51), ma non trovando la via del canestro per i seguenti 2 minuti, la Fortitudo firma il vantaggio con un libero di Pepe (52-51). Vantaggio al quale la Virtus risponde con due canestri dall'area di Sims e Sandri, riportandosi sul +3. I tre liberi di Pepe a pochi secondi dalla fine del quarto, portano la squadra di casa a finire la terza frazione di gioco sul 62-65.

L'ultimo quarto è quello decisivo, con due triple consecutive, una di Moore e l'altra di Landi (che ha subìto un'operazione al setto nasale in settimana), la Virtus cerca di indirizzare il match conquistando il +9 (64-73). Sims firma il +11 ma, con 5 punti di Ambrosin, Agrigento si rimette in partita con 6' ancora da giocare. Grazie ad una tripla di Moore (alla fine saranno 34 i punti per lui) la Virtus va sul +7 e riesce a tenersi avanti nel punteggio per il resto della gara che finisce con il punteggio di 83-87.

Questo il commento di coach Piero Bucchi al termine del match: «Per noi è stata una partita molto importante, ci serviva per sbloccarci dalle due sfide precedenti e cercare di riprendere il cammino, sono molto contento per i ragazzi soprattutto per la vittoria in trasferta e il fatto che sia arrivata contro un'ottima squadra come Agrigento. È stata una partita spigolosa, con gli americani che oggi sono stati davvero importanti e Moore che ha dato una risposta decisiva giocando la miglior partita del campionato. Ci tengo a fare una citazione e un ringraziamento particolare ad Aristide Landi che venerdì è stato operato al setto nasale e ad Agrigento era in campo a combattere con la squadra. Adesso dobbiamo continuare così dopo questo successo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA