Il gol più bello della serata nasce da un preziosismo a metà campo

5 È Abraham a controllare il pallone sotto pressione, tra due avversari: palla richiamata di suola e poi spostata dentro al campo, in un solo movimento. Gli avversari restano lì

6 Dieci secondi dopo è Perez a puntare dritto verso l'area della Salernitana, la sua verticale su Abraham (che è già all'altezza del dischetto del rigore) è precisa, intanto Veretout attacca lo spazio davanti a sé

7 Se fosse solo in quella zona, Tammy dovrebbe provare ad addomesticare il pallone, invece se ne libera di prima, con un tocco morbido di esterno: contemporaneamente tiene lontano il suo avversario e poi si muove per attaccare immediatamente lo spazio. Lo stesso fa Veretout

8 Mkhitaryan, da fuoriclasse, percepisce il movimento del compagno e lo serve ancora di prima in verticale, facendo passare la palla sotto le gambe del difensore Aya