IIl nostro viaggio all'interno della futura casa giallorossa prosegue con il completamento del cosiddetto Comparto A1, che oltre allo stadio, che vi abbiamo presentato nella prima puntata, prevede la Nuova Trigoria e il Roma Village. Situato nella zona nord del sito, il Centro di Allenamento della Roma, a volte definito "Nuova Trigoria", sarà la nuova casa della prima squadra. Con due campi e mezzo in erba naturale, sarà circondato da un parco privato a nord e da un parco pubblico a ovest. Il nuovo Centro allenamenti della Roma sarà costituito da una struttura su due livelli oltre ad un piano tecnico interrato, disposta lungo l'asse nord-sud, ed occuperà un'area pari a 4.730 mq. In quest'area potrebbe essere ricostruita una delle tribune dell'Ippodromo di Tor di Valle, che verranno demolite nei prossimi mesi, ma questo andrà stabilito solo in sede di stesura della Convenzione Urbanistica sulla base delle prescrizioni della Conferenza dei Servizi. Nel Centro sportivo Fulvio Bernardini, attuale sede dei giallorossi, resteranno le giovanili, la foresteria e, contrariamente a quanto inizialmente previsto, il Media Center.

Il Roma Village invece costituirà il centro ludico dell'intero intervento. Si tratta di un insieme di edifici singoli o interconnessi gli uni agli altri che formano un sistema di piazze di cui la principale è quella posta ai piedi della scalinata che sale al podio dello stadio e sulla quale affaccia l'AS Roma Medical Center. Un centro diagnostico polifunzionale che servirà, oltre agli atleti, anche i cittadini dell'intero quadrante. Verso ovest si troverà l'Hotel mentre a sud si apriranno altri spazi aperti collegati da una rampa pedonale e scalinate che saliranno al livello dove si troverà la Hall of Fame, il museo della AS Roma. Oltre ad ospitare le attività espositive, la Hall of Fame sarà direttamente fruibile dai visitatori sviluppando il concetto di partecipazione attiva denominato "Bring your cleats" (portate i vostri scarpini): sulla copertura sarà infatti prevista la realizzazione di un campo regolamentare di Calcio a 5 (Futsal) per tutte l'età e tutte le abilità di gioco. Il campo sarà utilizzato anche come luogo ideale per incontrare e salutare la squadra, oltre che per eventi promozionali del Club. Originariamente in quest'area avrebbe dovuto sorgere anche il megastore del club, che invece, dopo il restyling dell'intero progetto voluto dalla Sindaca Virginia Raggi nel febbraio dello scorso anno, verrà collocato all'interno del Convivium, nell'area adiacente al Business Park.

Trigoria

Un vasto atrio con reception disimpegna da un lato alcuni spazi di supporto quali gli spogliatoi per gli addetti, l'area ingresso merci con montacarichi dedicato, depositi, dall'altro le aree destinate ai giocatori. Tra questi gli spazi maggiori sono occupati dalla palestra a doppia altezza e dagli spogliatoi dei giocatori. A corredo si trovano aree e stanze per idroterapia, sauna e bagno turco. All'estremità nord si trovano infine alcuni spazi di ricreazione, la lounge della squadra, la sala video, oltre a spogliatoi e servizi igienici per i tecnici. Al primo piano sono ubicati la sala da pranzo dei giocatori con affaccio su una terrazza esterna, l'annessa cucina collegata all'area carico/scarico sottostante, mentre da un passaggio dedicato si raggiunge lo studio per le trasmissioni radiotelevisive della Roma.

 L'Hotel

All'interno della zona di Roma Village, l'area destinata alla realizzazione dell'Hotel è stata prevista sul podio tra la Hall of Fame e la piazza di Roma Village che costituisce uno degli accessi principali allo Stadio. L'Hotel prevede la realizzazione di 190 camere con annessi servizi e due piccole strutture di vendita, una a ciascuna estremità (sud e nord) dell'edificio e sarà classificato a 3 o 4 stelle. Al suo interno potrà inoltre essere ospitata la squadra della AS Roma nei giorni degli eventi. Le facciate principali delle camere saranno interamente vetrate e protette da una seconda "pelle" con elementi verticali di legno al fine di controllare l'irraggiamento solare e di arricchire la facciata creando una trama che protegga la privacy dei clienti.

La hall of fame

Il museo della AS Roma, sarà distribuito su tre livelli collegati da scale, scala mobile e ascensore, con accesso diretto dal Podio di Roma Village. Internamente la Hall of Fame sarà organizzata in ampi spazi aperti suddivisi da setti a creare due grande spazi espositivi posti al primo e secondo livello; ci saranno inoltre un piccolo teatro e una sala eventi, una caffetteria, il piccolo negozio del museo nell'atrio, spogliatoi e servizi igienici per il campo da gioco in copertura. Esternamente il sistema strutturale a vista in alluminio estruso dà alla facciata ricchezza materica e flessibilità, mentre la grafica dell'involucro potrà essere animata con tappeti a led o schermi statici retroilluminati, rappresentando la storia del club e della città di Roma.

Il medical center

Come parte del progetto per il nuovo Stadio, la AS Roma realizzerà l'AS Roma Medical Center, un centro all'avanguardia di imaging e riabilitazione. Il centro sarà dotato di macchine diagnostiche di ultimissima generazione, sale per esami, sale per fisioterapia, una innovativa palestra per riabilitazione, un moderno complesso per idroterapia e un punto alimentazione per alte prestazioni per sostenere le esigenze nutrizionali dei pazienti e incoraggiarne lo stile di vita richiesto per ottenere il massimo beneficio dalla struttura e dai suoi servizi. Situato a pochi metri dallo stadio, il centro medico costituirà il più sofisticato trauma center per eventi sportivi dell'Europa meridionale. Nei giorni in cui lo stadio non ospita eventi sportivi, la società intende servire le aree limitrofe allo Stadio e Tor di Valle, e oltre.

CLICCA QUI PER LEGGERE LA PRIMA PUNTATA