Tutto sullo stesso versante, quello destro. La gara in programma già domani sera al Bentegodi proporrà una fascia completamente rinnovata. Un po' per necessità, un po' per scelta. Inevitabile il cambio per quanto riguarda l'esterno alto, ruolo solitamente occupato da Zaniolo, che deve però scontare il turno di squalifica dopo l'ammonizione ricevuta al momento della sostituzione, nel finale dell'ultima partita casalinga contro il Brescia. Al suo posto il favorito è Ünder, ormai rientrato da circa un mese, anche se finora mai partito titolare dopo l'infortunio muscolare che lo aveva bloccato a inizio stagione.

È tornato disponibile anche Mkhitaryan dopo il ko di fine settembre a Lecce. Ma l'armeno ha disputato appena uno scampolo di gara, a Istanbul e a risultato già ampiamente acquisito. Più simile a un allenamento che a un vero e proprio impegno agonistico la sua sola presenza recente, che induce a ritenere che parta almeno in seconda fila rispetto a Cengiz. Ci sarebbe anche Perotti nel ruolo, ma il Monito sembra finito un po' in retrovia nelle gerarchie di Fonseca relative all'ultimo periodo. L'altro argentino Pastore ancora ieri ha svolto lavoro individuale e la sua convocazione per Verona appare quantomeno improbabile con la sola rifinitura da svolgere prima della partenza in giornata.

La corsia di destra potrebbe presentare variazioni anche nel reparto arretrato. Santon si è comportato bene nella trasferta turca di Europa League, ma Spinazzola (che col Basaksehir è subentrato a sinistra al posto di Kolarov) garantisce maggiore spinta in avanti. Appare un po' troppo "leggera" la soluzione che prevede Florenzi. il Capitano ha accusato un affaticamento muscolare al flessore della coscia destra alla vigilia della sfida europea che non gli ha permesso di volare in Turchia con i compagni, ma il dolore si è affievolito e ieri si è allenato in gruppo. Ma il numero 24 non può essere al meglio e in questa fase di singolare abbondanza è consigliabile non forzare. Oltretutto, con Ünder probabile esterno alto dallo stesso lato, la fascia destra avrebbe carenza di chili e centimetri, qualità che per la Roma di Fonseca si sono dimostrate indispensabili.