Roma Primavera, il Verona ancora una volta fatale in Coppa Italia. Dopo l'eliminazione contro i gialloblù nella semifinale dello scorso anno, i ragazzi di De Rossi perdono anche quest'anno contro il Verona e escono dalla competizione agli ottavi di finale. Decisivo l'1-2 inflitto al Tre Fontane dai gialloblù: a inizio primo tempo il vantaggio veronese con Coppola, poi nella ripresa l'espulsione di Vicario lascia i giallorossi in 10. In pieno recupero arriva il raddoppio con Yeboah, inutile il gol allo scadere di Satriano

Live

90' + 5 - Finisce qui, Roma eliminata.

90' + 3 - Gol della Roma con Satriano.

90' +2 - Raddoppio del Verona: segna Yeboah.

90' - Tre minuti di recupero.

78' - Secondo cambio Roma: esce Milanese, entra Satriano.

76' - Roma in dieci: espulso Vicario per doppia ammonizione.

75' - Occasione Verona: Cancellieri si libera sulla destra, crossa in mezzo per Yeboah che di testa manda fuori da pochi passi.

58' - Primo cambio Roma: esce Bove, entra Darboe.

57' - Providence riparte per 70 metri palla al piede, arriva al limite dell'area avversaria e lascia partire il destro ma il portiere gialloblù Kivila è attento.

46' - Comincia il secondo tempo.

45' - Finisce il primo tempo.

30' - Gioco fermo: Boer e Cancellieri rimangono a terra dopo uno scontro in area di rigore.

23' - Traversa colpita dalla Roma! Zalewski crossa al centro, il traversone è smanacciato dal portiere del Verona che lo devia sulla parte alta della traversa.

20' - Cancellieri ci prova dai 25 metri ma Boer è attento.

13' - Gol del Verona: sugli sviluppi di un calcio d'angolo Coppola batte Boer con un preciso colpo di testa.

6' - Occasione Roma con Bove, che di testa spedisce poco alto sopra la traversa un cross di Zalewski.

5' - Fase di studio della partita.

1' - Inizia la partita.

Le formazioni ufficiali

Roma (3-4-2-1): Boer; Ndiayè, Vicario, Feratovic; Podgoreanu, Tripi, Bove, Providence; Milanese, Zalewski; Tall
A disp.: Mastrantonio (GK), Buttaro, Tomassini, Morichelli, Darboe, Scandurra, Cassano, Bamba, Satriano, Vetkal, Evangelisti, Milan (GK).
All.: De Rossi

Verona (4-3-3) : Kivila; Gresele, Coppola, Calabrese (C), Amione; Pierobon, Astrologo, Terracciano; Cancellieri, Kolind, Bertini.
A disp.: Victor Aznar (GK), Bracelli, Bernardi, Squarzoni, Jocic, Brigantini, Florio, Yeboah, Ogliani (GK).
All.: Corrent.

Non ci dovrebbe essere gara tra una formazione di Primavera 1 e una di Primavera 2: è molto netto il divario tra chi fa la Primavera perché ci crede, vuole lanciare giovani in prima squadra e non retrocedere, e chi (con poche eccezioni) la fa perché da regolamento deve farla. Lo scorso anno però il Verona sorprese la Roma, battendola 2-0 (sbagliando pure un rigore) nella gara di andata, e al ritorno segnò subito, sullo 0-0, il gol in trasferta che valse la finale di Coppa Italia (poi persa contro la Fiorentina) a parità di differenza reti dopo 180'.

Alle 12, al Tre Fontane (diretta in esclusiva su Roma Tv), la squadra di Alberto De Rossi ritroverà il Verona, che ha fatto esordire in A il suo centravanti, il ghanese Yeboah, gioca ancora in Primavera 2 (secondo nel girone A, un punto meno del Chievo ma con una gara da recuperare) e soprattutto dovrà giocarsi tutto in 90', visto che gli ottavi di Coppa Italia (al contrario della semifinale) sono in gara secca. Ma il tecnico giallorosso non si fida. «Il Verona è una squadra forte, che ha mantenuto qualche giocatore della scorsa stagione - ha dichiarato al canale di casa - e anche l'allenatore. La stagione dei nostri prossimi avversari è stata trionfale perché sono arrivati alla finale di Coppa partendo dalla Primavera 2, e sono stati protagonisti nel loro campionato. È una squadra che gioca e che ha mantenuto il telaio di idee dello scorso anno e che andrà presa con le molle. Bisognerà stare molto attenti, soprattutto molto aggressivi perché se li lasciamo giocare anche loro hanno le loro armi».

Tra i gialloblù tre ex: Cancellieri e Diaby, inseriti nell'affare Kumbulla, e Astrologo, ceduto due giorni fa, che ieri ha scritto un bel post d'addio su Instagram. Nella Roma manca Ciervo, a disposizione di Fonseca.

di: Francesco Oddi