Al termine della gara vinta dalla Roma Primavera contro il Bologna per 3-1, ai microfoni di Roma TV sono intervenuti il terzino Lorenzo Valeau e il tecnico Alberto De Rossi.

VALEAU A ROMA TV

Questa è stata la tua migliore partita con la Primavera?
"È stata un'ottima partita, ma penso di aver fatto ancora meglio contro il Qarabag".

Hai un'ottima condizione fisica.
"Sì, mi sento bene e riesco a trovare continuità".

Finalmente è arrivata anche una vittoria in casa.
"Abbiamo sfatato questo tabù, ora speriamo solo di continuare così".

Cosa vi ha detto mister De Rossi prima della gara?
"Ci ha preparato bene e ci ha spiegato che non sarebbe stata affatto facile".

Ora siete primi: un buon modo per arrivare alla sosta...
"Sì, è anche un segnale alle altre squadre che ci vedono primi. Per questo è una vittoria molto importante".

Giochi praticamente ovunque: sei un po' il Florenzi della Primavera...
"Sono contento di esserlo e di avere la possibilità di esprimermi bene in più ruoli".


DE ROSSI A ROMA TV

Una vittoria voluta e ottenuta senza sottovalutare il Bologna...
"Non si potevano sottovalutare, avete visto che bel gioco hanno, tanto che in alcune situazioni sono stati padroni del campo: hanno tanti giocatori che hanno già fatto la Primavera. Noi abbiamo giocato di squadra e alla terza giornata va bene così".

Mancava questa vittoria in casa?
"Sì, anche se con il Sassuolo meritavamo più del pari. Godiamoci il presente, i ragazzi hanno vinto perché volevano vincere. Giocando di squadra hanno ottenuto una vittoria molto importante per noi".

Roma momentaneamente in testa: il modo migliore per arrivare alla sosta?
"E' un premio per questi ragazzi: sono partiti da zero e non era facile amalgamarli. Loro si sono posti in maniera positiva e questo ha reso più facile il lavoro".

Un'opinione su Valeau?
"Sa fare diversi ruoli, ha colpi tecnici e offre soluzioni tattiche straordinarie. Puoi spostarlo da una parte e dall'altra senza bisogno di attingere dalla panchina. Ha fatto due gare fantastiche, sia a Baku che oggi. Ma i giocatori da menzionare sono tanti, come Ciavattini, Semeraro, Greco... Vanno sottolineati tutti".