Non solo la prima squadra, anche la Primavera se la dovrà vedere con il Napoli. Ma c'è tempo: il 18 dicembre, nei quarti di Coppa Italia la squadra di De Rossi se la vedrà con i campani. Che mercoledì, con due rigori di Vrakas e Palmieri, hanno battuto 2-1 la Lazio negli ottavi. Prima però la squadra giallorossa, alle 15 di oggi, in diretta su SportItalia e Roma Tv, giocherà l'anticipo della settima, Inter-Roma. "La squadra sta facendo delle buone prestazioni - ha dichiarato il tecnico al canale di casa - le aveva fatte anche nelle sconfitte di Torino e Firenze, ma adesso mi sembra sotto l'occhio di tutti che siamo molto più concentrati, molto più compatti. E che siamo in grado di giocare più partite diverse nella stessa squadra: battere una squadra forte come il Genoa in quella maniera mi dà molta fiducia per la partita contro l'Inter. Loro saranno sicuramente temibili come reparto avanzato, hanno giocatori pronti, ci metto anche Esposito, anche se credo che non ci sarà. Ma quello che salta agli occhi dei nerazzurri è l'organizzazione di gioco, con questo 5-3-2 atipico. Ma noi stiamo attraversando un buon momento, e se vogliamo stare nelle prime postazioni dobbiamo essere protagonisti anche in partite come questa. Le assenze? Non si può fare un stagione con 7-8 titolari, sarebbe sbagliato da parte nostra confermarne tanti e utilizzarne così pochi".

La formazione

Mancheranno gli infortunati D'Orazio, Ndiaye e Chierico, la prima squadra ha liberato Riccardi e Darboe e all'ultimo momento anche Calafiori, che all'inizio era stato escluso dai convocati visti i problemi fisici di Juan Jesus (che invece sarà convocato da Fonseca contro il Napoli). In mediana uscirà Simonetti, e uno tra Tripi e Bove: il secondo è stato il migliore col Genoa, ma il primo ha caratteristiche più difensive, e un centrocampo Riccardi-Darboe-Bove potrebbe non dare le giuste garanzie in copertura. Non è escluso che senza D'Orazio Riccardi possa giocare più avanti, dove però ci sono tante ozpioni, con uno Zalewski in gran forma. L'unica certezza è Estrella Galeazzi, che pure non segna dalla prima giornata: ieri la Roma ha tesserato il suo vice, il senegalese con passaporto francese Bara Tall, ma non è stato convocato.