i voti

Le pagelle di Spezia-Roma 0-2: olio su tela di Paulo

Dybala impressiona per la facilità nel dipingere calcio. Elsha, gol e tripla cifra. Ibañez bullizza gli attaccanti spezzini, Chris comanda in cielo come in terra

Dybala in campo con la Roma

Dybala in campo con la Roma (GETTY IMAGES)

23 Gennaio 2023 - 07:03

Andata a buon fine. Il girone termina nel migliore dei modi con una vittoria sullo Spezia senza discussioni: un gol per tempo, dominio incontrastato, attacco in crescita grazie alle perle di Dybala (e non solo), robustezza se possibile incrementata. E la classifica inizia a sorridere.

L'ALLENATORE - MOURINHO 7 Gli eventi delle ultime ore non scalfiscono il suo gruppo, che anzi appare più coriaceo del solito. E se la manovra trova più fluidità, davanti cresce l’intesa.

IL MIGLIORE - DYBALA 7,5 Altra firma sul successo. Lo scambio con Elsha frutta il vantaggio, lo spazio in cui pesca Tammy propizia il raddoppio. Due (ri)tocchi a cavallo dei due tempi a fissare il punteggio, prima e dopo tanti altri per pennellare calcio in ogni angolo di campo. Olio su tela di Paulo. Più di Gaugain. Impressionante.

S.V. RUI PATRICIO Per toccare un pallone in 98 minuti gli tocca andare a bloccare un colpo di testa destinato al fondo. La solitudine del numero uno nel suo caso non è certo un male.
7 MANCINI Per una volta comincia lui a subire: toccato duro nel primo tempo, si scrolla il dolore dell’entrata dura come si fa con un piccolo fastidio, ristabilisce i ruoli e mostra il grugno, tenendo a distanza quel poco che resiste dello Spezia.
7 SMALLING Chris comanda in cielo come in terra. Carro corazzato se affronta chi lo punta, re della contraerea quando gli avversari hanno la sterile idea di alzare il pallone. Bourabia già ammonito prova a sostenere le frustrazioni stendendolo, Sozza lo grazia, Chris perdona ma continua a ergersi su tutti. Tower.

7 IBAÑEZ  Prende in consegna lo spauracchio Verde, che qualche dispetto negli scorsi incroci lo ha riservato. Cancella l’ex e anticipa qualsiasi bianconero con la tracotanza del difensore consumato. Talmente in fiducia da concedersi qualche coast to coast di notevole qualità.
6,5 CELIK Pronti via, subisce un colpo alla mano ma resiste. Da lì in poi comincia a macinare sulla corsia destra. Potrebbe rendere il punteggio più largo, ma esita prima di servire Abraham. Nel finale rimedia il giallo che gli costerà Napoli.
6,5 CRISTANTE Ricompone la coppia con Matic. Se la fase difensiva spicca il merito è anche della cerniera di giganti.
6,5 MATIC Ritrova la maglia da titolare e riprende possesso della mediana.
6,5 ZALEWSKI In avvio cade in area: l’arbitro sorvola, il pubblico lo becca, Nicola non si scompone e continua a puntare avversari e accentrarsi. Prima o poi il gol arriverà.

7 EL SHAARAWY Suo il primo tiro nello specchio, che replica a metà primo tempo alzando la mira. Poi avvia e conclude l’azione dell’1-0 toccando anche la tripla cifra. Cento di questi giorni.
7 ABRAHAM Il piglio dei tempi belli, un altro gol per confermare che ci siamo. Alla mezz’ora viene fermato con le cattive ma non per l’arbitro. A fine primo tempo fa però ammonire Caldara. E al ritorno dagli spogliatoi si prende la scena introdotto dalla Joya, ma il resto è tutto talento in proprio: doppio tunnel e 2-0. 
6 BOVE Entra e dà ulteriore sostanza al già vigoroso centrocampo.
S.V. BELOTTI Una manciata di minuti: concede la passerella d’onore a Tammy.
S.V. SOLBAKKEN Qualche altro minuto sempre senza toccare palla. Se non altro in due gare già chiuse e positivamente. Ma il suo momento arriverà.
S.V. CAMARA Toh, chi si rivede. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA