Valeria Pirone, attaccante della Roma Femminile, ha rilasciato alcune dichiarazioni dopo il derby vinto contro la Lazio:

Hai segnato un gol storico, fai solo gol importanti. Che sensazioni hai?
"È il primo gol del derby, sono felice, siamo state contente di vincere il primo derby, anche se potevamo chiuderla prima. Ho sbagliato dei gol davanti alla porta, però c'è sempre da migliorarsi e da lavorare. Abbiamo vinto il primo derby".

Una vittoria che ci riporta al secondo posto, uno degli obiettivi stagionali.
"Sì, uno degli obiettivi. Piano piano stiamo raggiungendo i nostri obiettivi, però il campionato è lungo e si vedrà alla fine".

Sul 2-0 cosa è successo? L'esultanza? Ha ricordato qualcuno che di gol nei derby ne ha segnati.
"C'è stato un calo mentale, questo può essere un nostro punto debole, ma ci stiamo lavorando. Settimana dopo settimana cerchiamo sempre di lavorare su questa cosa qui. L'esultanza mi è venuta spontanea".

Ti aspettavi una Lazio così agguerrita e propositiva?
"Il derby è particolare, la Lazio ha fatto la sua partita, sono state brave, però noi abbiamo avuto quella cosa in più per vincere la partita".

Hai fatto questo gol storico nel primo derby femminile. Un allenatore ha detto che "il derby non si gioca, si vince": sei d'accordo?
"Sono d'accordissimo".

Un commento sui tifosi?
"Giocare con tutti i tifosi dà una carica in più, perché se stai mollando un attimo senti dalle tribune che ti chiamano, che fanno i cori, stanno sul pezzo. Quindi giocare coi tifosi vinci già in partenza 1-0".