La Roma ha presentato oggi a Siviglia il terzino serbo Aleksandar Kolarov. Insieme a lui, in conferenza stampa, c'era anche il direttore sportivo Monchi, che ha introdotto così l'ex Manchester City: "Sono contento che Kolarov sia con noi, credo che sia un grande professionista che darà un contributo importante in campo e nello spogliatoio".

Queste le dichiarazioni di Aleksandar Kolarov:

Come sei stato accolto nella Roma?
"Molto bene. Ci stiamo preparando in vista del campionato e non vediamo l'ora che inizi".

Qual è la vostra condizione atletica?
"Su questo deve rispondere il mister. Io mi sto trovando molto bene con la squadra e sono molto felice di essere qui".

Sei consapevole della tua forza in questo momento della carriera?
"Ho 31 anni, sia da terzino che da centrale posso fare molto bene. Cercheremo di vincere, anche se Roma è una piazza difficile, ma darò tutto per l'obiettivo. Sono pronto e so cosa mi aspetta: cercherò di farmi trovare sempre pronto".

Come pensi che sarai accolto, dato il tuo passato alla Lazio? Esulterai nel caso dovessi segnare al derby?
"La Lazio è stata una tappa importante della mia carriera, come il Manchester City, e non rinnego il mio passato. Come ho fatto con loro, darò il 100% anche con la Roma. Se segno e vinciamo, esulterò, sì".

Cosa ti ha convinto ad accettare la Roma?
"Ho parlato con Monchi: in cinque minuti ci siamo messi d'accordo. Conoscevo già Roma, perciò ho accettato l'offerta".

Quanto è difficile marcare Mahrez?
"Chiedetelo a Monchi! Sarei contento se venisse, perché è forte, ma a questo pensa il direttore. E' un giocatore di qualità, molto difficile da marcare, e se dovesse arrivare sarà il benvenuto".