È diventato ormai un vero e proprio giallo internazionale, che si preannuncia come il vero e proprio intrigo di questa sessione di mercato. Riguarda Barcellona, Neymar e Griezmann. Il club catalano ha da tempo bloccato l'attaccante dell'Atletico Madrid, chiudendo l'affare con tanto di saluti del francese al popolo Colchoneros. Ma, a quanto pare, nelle ultime ore qualcosa è cambiata. Il Barça ha momentaneamente congelato la trattativa, mandando su tutte le furie la società biancorossa che ha minacciato di muoversi per vie legali contro lo scorretto comportamento dei blaugrana.

Intanto Griezmann non ha potuto fare altro che unirsi ai compagni, per adesso quelli dell'Atletico, e andare in ritiro agli ordini di Simeone. Ma cosa c'è dietro al comportamento del club catalano. Un cambio d'dea. Negli ultimi giorni, infatti, è diventato fattibile un clamoroso ritorno in blaugrana di Neymar. Il primo a chiederlo è stato Messi, convinto che il brasiliano sia fondamentale per riprendersi quello scettro europeo che manca dal 2015, quando il Barça di Luis Enrique conquistò la Champions battendo in finale la Juventus di Allegri.

A confermare quella che non è più soltanto un'indiscrezione di mercato, è arrivato l'altro il forfait di Neymar che non si è presentato al raduno e alle visite mediche del Psg. Ney non vuole più stare a Parigi perchè i soldi, in fondo, non fanno la felicità. La frattura tra le parti sembra insanabile.

A intervenire sull'argomento è stato direttamente il nuovo direttore sportivo del Psg, Leonardo: «Neymar doveva arrivare ma non è arrivato, anche se sapeva che avrebbe dovuto essere lì. Studieremo le misure da adottare, come avremmo fatto per qualsiasi dipendente. Lo faremo anche per lui.. Non so quando tornerà. So solamente che non era qui quando avrebbe dovuto esserci. Se Neymar può lasciare il Psg? - ha aggiunto in un'intervista a Le Parisien l'ex Milan - Sì. Ma solo se ci sarà un'offerta che andrà bene a tutti. Non sappiamo se qualcuno vuole comprarlo al prezzo che diciamo noi. Tutto non si farà in un solo giorno, questo è sicuro».