È ruotato tutto attorno al Genoa, o quasi, il quinto giorno ufficiale del calciomercato invernale. In entrata, il club ligure ha praticamente definito con la Juventus il ritorno di Stefano Sturaro in rossoblù (e continua a lavorare con il Milan sul fronte Bertolacci). A meno di colpi di scena finali, il centrocampista si traferirà in Liguria in prestito con un riscatto fissato a 8-10 milioni di euro. Terminerà dunque con sei mesi di anticipo la cessione a titolo temporaneo del calciatore allo Sporting Clube de Portugal che, nel frattempo, ha ufficializzato la cessione in prestito di Emiliano Viviano alla Spal. Tornando al Genoa, il club di Enrico Preziosi sta definendo la cessione di Christian Kouame al Napoli. «Stiamo parlando, c'è stato un approccio tra i presidenti anche impegnativo, per così dire. Ora bisogna passare alla fase operativa, con i dettagli di vari bonus e tecnicismi, che sono quelli che contano», le parole del direttore generale genoano, Giorgio Perinetti, a Radio Kiss Kiss. Un'operazione da circa 25 milioni di euro, che De Laurentiis e Giuntoli vorrebbero rendere meno gravosa con l'inserimento di una contropartita tecnica. Con il giocatore, che rimarrebbe a Genova fino a giugno ed era stato accostato anche a Milan e Roma, si cercherà un'intesa economica al di sotto dei 2 milioni di euro a stagione. Sempre in ottica estiva, il Milan punta Piatek, mentre la Juventus ha strappato il sì di Romero, portandosi ora in vantaggio sull'Inter.

Giorni decisivi

In casa nerazzurra la prossima settimana potrebbe essere molto importante per il rinnovo di Mauro Icardi. Beppe Marotta ha rivisto al rialzo la propria offerta, spingendosi fino a 7 milioni di euro. Restano, invece, le distanze sul fronte Skriniar. La Milano rossonera aspetta ancora i rinforzi in mediana e nei prossimi giorni sono in programma nuovi incontri sul fronte Stefano Sensi. Intanto Paquetá si è presentato ai tifosi milanisti: «Sono qui per aiutare il Milan a riprendere la strada della vittoria e riconquistare grandi titoli con l'obiettivo di trasmettere sempre allegria a tutti voi». Dopo meno di sei mesi dal voltafaccia in salsa catalana, gli agenti di Malcom hanno offerto il brasiliano alla Juventus nel giorno dell'Epifania. I bianconeri non considerano l'ex Bordeaux una priorità, a men che non ci sia una partenza eccellente sugli esterni offensivi (Douglas Costa). Fabio Paratici, intanto, sta valutando insieme agli agenti di Marko Pjaca l'ipotesi di un rientro anticipato dal prestito alla Fiorentina. Il 23enne esterno croato piace all'estero, ma anche al Milan.