Un passo alla volta, Pinto sta sfoltendo la pattuglia degli esuberi. Under, Pau Lopez, probabilmente Kluivert e Olsen hanno salutato e questo vuole dire un risparmio di una ventina di milioni lordi sul monte ingaggi, elemento, quello del monte ingaggi, che non deve mai essere sottovalutato quando si affronta l'argomento del mercato giallorosso. E' chiaro, comunque, che l'intenzione è quella di sfoltire ulteriormente la rosa, come peraltro indicato dalla lista dei nomi che non sono stati inseriti nel gruppo che sta lavorando con Mourinho. Fazio, Santon, Pedro, Coric, Bianda: Pinto spera di salutarli prima della chiusura del mercato, pur sapendo che non sarà semplice.

Così come per Pastore. Anche se nel Principato vogliono l'argentino. Magari a qualcuno potrà sembrare pure strano, ma l'interesse del Monaco sembra davvero concreto. Da qui a chiudere l'affare c'è un oceano però. Anche perché, per quello che siamo riusciti a sapere, la società e l'argentino starebbero trattando per una rescissione bilaterale del contratto. Cosa che la Roma sarebbe anche disposta a fare pur nella consapevolezza di fare una minusvalenza, ma a patto di risparmiare sull'ingaggio lordo biennale di Pastore, ingaggio che dice quasi quindici milioni. Pare però che Pastore, in questi giorni in Francia dove prima è stato al matrimonio di Verratti e poi in visita al suo vecchio Psg, alla Roma abbia chiesto di pagargli le due annualità più o meno al completo. A queste condizioni non se ne fa nulla. Anche perché il Monaco è disponibile ad accollarsi l'ingaggio, ma a patto di non pagare il cartellino.

Un altro caso spinoso è quello di Pedro, inserito a sorpresa nella lista degli esuberi. Il suo procuratore sta lavorando per trovare un club disposto a prendere il giocatore che guadagna tre milioni netti, ma al momento non sono arrivate offerte per l'attaccante spagnolo. Qualcosa, al contrario, si starebbe muovendo per Santon. Dopo le sirene turche, Beskitas e Galatasaray, che sembra non abbiano convinto il giocatore, c'è lo Spezia, come un anno fa, che potrebbe tornare a farsi sentire per l'esterno destro. C'è invece il silenzio quasi assoluto per Coric e Bianda. Per il primo si parla di un suo possibile ritorno alla Dinamo Zagabria, per il difensore di qualche club francese di seconda fascia disposto a prenderlo. Ma per ora sono state solo chiacchiere. Così come quelle intorno ad Florenzi. Per l'azzurro, dopo i saluti al Psg, non pare esserci nessun club all'orizzonte. C'è l'ipotesi di uno scambio con l'Inter con D'Ambrosio, ma l'entourage del difensore nerazzurro fa sapere che il giocatore non si muoverà da Milano. Chi si muoverà, al contrario, è il giovane centrocampista Milanese. Sabatini lo vuole portare al Bologna. Per Bove, infine, c'è un concreto interessamento della Reggina. E Fazio? Il Verona non si è fatto più sentire.