A piccoli passi il mercato della Roma comincia a sbloccarsi. La doppia trattativa che ha portato Cengiz Ünder e soprattutto Pau Lopez al Marsiglia, ha dato il via libera per l'affondo decisivo al numero 1 della nazionale portoghese. Con il giocatore l'accordo è stato trovato da tempo, sulla base di due milioni a stagione per tre anni. Mancava quello con il Wolverhampton che fin dai primi contatti ha sparato alto (considerando che si tratta di un trentatreenne in scadenza fra dodici mesi): tredici milioni la richiesta iniziale, a fronte dei sei-sette messi in preventivo dai giallorossi. Che però di fronte al muro eretto dai Wolves non hanno mollato la pista che portava alla prima richiesta di Mourinho, alzando invece l'offerta. L'ultima dovrebbe essere quella buona a convincere il club inglese: dieci milioni con bonus. Ma il cambio di marcia decisivo per la buona riuscita della trattativa che porterà Rui Patricio a Trigoria è stato impresso nelle ultime ore dal passaggio imminente di Pau all'Olympique. Nelle ultime ore il portiere catalano ha superato le visite mediche - molto dettagliate anche i postumi dell'infortunio alla spalla - ultimo scoglio prima dell'annuncio ufficiale. Sistemato il buco più evidente fra i pali, Pinto potrà dedicarsi alle altre operazioni.