La maglia di Malcom sarà giallorossa. Pochi dubbi, un'unica certezza: la Roma vuole il 21enne di San Paolo, lui vuole la Roma. E il matrimonio alla fine si farà. È questione di giorni, forse di ore. La trattativa ormai è avviatissima: siamo alla stretta finale anche se mancano ancora alcuni passaggi da definire. La Roma è disposta a spendere oltre 35 milioni di euro (bonus inclusi) per assicurarsi le prestazioni dell'esterno mancino del Bordeaux, il club francese inizialmente ne aveva chiesti 40: affinché domanda e offerta possano coincidere manca ormai davvero poco. L'accordo ci sarà anche perché Malcom Filipe Silva de Oliveira ha chiaramente imposto la propria scelta: a fare la differenza c'è la sua volontà di indossare la maglia giallorossa, preferita a quella blu dell'Everton.

Proprio i Toffees sono stati molto vicini ad assicurarsi Malcom: il club di Liverpool, ad un certo punto, sembrava anche convinto ad accontentare in pieno le richieste economiche del Bordeaux. Poi è arrivato Ramon Monchi a far cambiare idea ai diretti interessati, girondini compresi.
Fondamentale è stato l'incontro tra il ds romanista e gli agenti del calciatore andato in scena nella Capitale nella tarda serata di giovedì: lì Monchi ha trovato l'accordo con l'entourage di Malcom. Per il mancino di San Paolo è pronto un quinquennale da oltre 2,5 milioni più bonus a stagione. Chiusa la questione con i giallorossi, gli intermediari di Malcom venerdì si sono spostati in Francia con destinazione Bordeaux mettendo sul tavolo la volontà del calciatore di trasferirsi a Roma e non a Liverpool e l'importante offerta della Roma. La dirigenza francese, che in passato aveva rispedito al mittente prima le offerte di Tottenham e Arsenal (a gennaio), poi dell'Inter, tergiversando davanti alle prime avances dell'Everton, adesso ha aperto le porte alla cessione alla Roma del talento brasiliano acquistato nel 2016 sborsando appena 5 milioni di euro per toglierlo al Corinthians, club col quale ha debuttato nel 2014 a soli 17 anni nel campionato brasiliano, diventandone poi titolare inamovibile con l'avvento in panchina di Tite.

L'attuale ct del Brasile lo chiamava "Diamante" e non spetta sicuramente a noi spiegarne il motivo. Tite era contrario al suo trasferimento in Francia nel 2016 perché troppo giovane, ma Malcom decise di fare di testa sua lasciando il Sudamerica per spostarsi in Europa. Come di testa sua ha deciso di fare adesso scegliendo la Roma.
Ormai si attende soltanto di sapere quando potremo finalmente andare a Fiumicino per accogliere quello che sta per diventare il dodicesimo acquisto giallorosso. Il giorno buono dovrebbe essere martedì: ancora il tempo di limare gli ultimi dettagli, definire i passaggi che restano da sistemare e, poi, il 21enne paulista sarà a tutti gli effetti un nuovo calciatore giallorosso.

Il sostituto di Alisson

Monchi, che non partirà (per ora) con la squadra per l'America, sta lavorando per portare a Roma un nuovo portiere che completerà la batteria degli estremi aggiungendosi a Mirante e Fuzato. L'obiettivo resta Robin Olsen, il numero uno del Copenaghen e della nazionale svedese. Anche in questo caso c'è la volontà del calciatore, più che mai deciso a sfruttare al meglio l'occasione della propria vita: il 28enne di Malmö vuole la Roma. Rispetto all'affare Malcom, però, c'è da sistemare la questione col Copenaghen. Il club svedese non ha intenzione di privare il proprio portiere di una tale opportunità, ma vorrebbe monetizzare al massimo la sua cessione chiedendo qualche milione in più rispetto a quanto la Roma abbia intenzione di spendere.
Intanto ieri in Inghilterra è trapelata la notizia che vorrebbe la Roma sulle tracce di Petr Cech, portiere ceco dell'Arsenal che nella stagione scorsa si è spartito il ruolo da titolare con il colombiano Ospina. A riportare l'indescrezione è stato il Sun. Ma Cech, al momento, non rientra nei piani del club giallorosso.

Defrel alla Sampdoria

Non solo mercato in entrata. Monchi è al lavoro anche per piazzare i calciatori in esubero. È cosa fatta il trasferimento di Grégoire Defrel alla Sampdoria. L'esterno d'attacco, ex Sassuolo, prelevato dalla Roma la scorsa estate verrà ceduto ai blucerchiati con la formula del prestito con diritto di riscatto fissato a 20 milioni di euro. L'accordo tra i club è raggiunto, così come quello del calciatore con la Samp. Defrel non è partito  per la tournée americana: andrà a Genova.