Come all'Olimpico, così al Tre Fontane alcuni mesi prima. Riccardo Calafiori ieri ha segnato in Europa League il suo primo gol con la squadra di Fonseca, al debutto da titolare nello stadio di casa. Dopo la rete, il classe 2002 ha fatto esplodere la sua gioia baciando la maglia giallorossa nell'esultanza. Esattamente quanto aveva fatto il 19 febbraio di quest'anno, quando giocava con la Primavera di Alberto De Rossi. 

Nella semifinale di ritorno di Coppa Italia, i giallorossi erano chiamati a un'impresa dopo aver perso per 2-0 all'andata in casa del Verona. La Roma era andata in svantaggio e poi aveva rimontato, e al 52' proprio Calafiori aveva lasciato partire una gran conclusione dal limite dell'area (molto simile a quella di ieri, solo con un traiettoria più bassa). Gol, corsa a perdifiato e bacio alla maglia. Contro il Verona la sua perla non bastò per completare l'impresa e i ragazzi di De Rossi furono eliminati. Contro lo Young Boys, quando contava ancora di più, è stata determinante per mettere in discesa la sfida.