Il quotidiano kuwaitiano Al-Jarida parla di una fumata nera del gruppo guidato da Al Baker per l'acquisizione della Roma. Il presidente Pallotta ha concesso agli imprenditori arabi meno di 24 ore, per presentare un'offerta più alta di quella di Dan Friedkin, l'altro concorrente in corsa (e in vantaggio) per il club giallorosso. Gli investitori del gruppo del Kuwait, infatti, non sono stati in grado di raggiungere un accordo con i loro partner e concordare l'offerta vincente per la Roma a causa proprio dello scarso tempo messo a disposizione dal presidente giallorosso.

Al Baker, portavoce degli imprenditori del Golfo Persico, si è consultato con gli altri investitori per giungere a una decisione finale il prima possibile, ma non è riuscito a presentare un'offerta adeguata. Secondo Al-Jarida, questo ha di fatto consegnato il decisivo vantaggio per il club giallorosso, che sembra destinato quindi a rimanere in mani americane, a Friedkin, che invece ha presentato un'offerta a Pallotta. Ora la palla passa al presidente della Roma, al quale spetterà la decisione di firmarla o meno.