A pochi minuti dal calcio d'inizio di Roma-Borussia Moenchengladbach, il dirigente giallorosso Morgan De Sanctis ha parlato a Sky e Roma Tv. Queste le sue parole.

De Sanctis a Sky

C'è l'emergenza infortuni e tutti devono dare qualcosa di più, Zaniolo vi sta dando le risposte che vi aspettate?
"Zaniolo le risposte le ha sempre date, da un anno è protagonista in prima squadra, ha sempre fatto quello che gli è stato chiesto, sia dentro che fuori dal campo, in un percorso di crescita condiviso nel quale la Roma ha dimostrato di tenerci tanto col rinnovo di contratto. Ieri c'è stato questo piccolo episodio con Capello, con tutto il rispetto per il mister che ha segnato la storia del calcio e anche della Roma, e mi permetto di dire che l'unica cosa più goffa di quella è stata la rovesciata con cui Adani con cui ha festeggiato la vittoria del River (ride, ndr). E' una battuta per dire che noi da Nicolò stiamo ricevendo tantissimo. Non c'è nessun motivo per considerare Nicolò al di fuori degli schemi della regolarità. E' un ragazzo forte, è un grande professionista ma è pur sempre un adolescente".

Come sta procedendo il percorso della Roma dal punto di vista mentale? E' al passo delle aspettative, considerando le difficoltà?
"Non voglio ricalcare troppo le difficoltà perché sarebbe come andarsi a cercare degli alibi. Il progetto è ambizioso, l'allenatore è cambiato, è un allenatore forte ben voluto da tutti. Siamo un po' in ritardo sui punti accumulati ma crediamo tantissimo nel lavoro che sta facendo Fonseca, l'ha dimostrato la società costruendo una squadra e rivoluzionandola secondo ciò che ha chiesto. Ci vorrà del tempo per lavorare meglio tutti insieme, modulando anche le energie. Però ci prendiamo almeno tutta la stagione per fare dei bilanci che andranno fatti alla fine".

Sei inserito nella realtà di Roma. Quando verrà data la possibilità a Riccardi?
"Riccardi è il talento più puro e cristallino che ha il settore giovanile della Roma. Su di lui, per suoi meriti, si sono accesi prestissimo i riflettori. Continua ad avere 18 anni, gli va dato ancora del tempo per poter affermarsi ad altissimo livello. Lo valutiamo quotidianamente, ci aspettiamo che continui a crescere, adesso nella Primavera e perché no in prima squadra, visto che è considerato tantissimo dalla società e dall'allenatore Fonseca".

De Sanctis a Roma Tv

Partita importante non solo per l'Europa League ma per togliersi l'amaro in bocca dopo Sampdoria-Roma
"Sì, la partita di Genova non è stata brillantissima, abbiamo la possibilità di rimetterci con una bella prestazione e un bel risultato, sarebbe importante per incanalare il girone e la qualificazione nel miglior modo possibile. Siamo convinti di avere una squadra che possa fare un bel risultato e una bella prestazione".

Fonseca ha ribadito che oltre le difficoltà la forza del gruppo è la polivalenza del gruppo, come Zaniolo che può giocare da attaccante di manovra
"Quello che dice il mister è corretto, abbiamo una rosa che al di là degli infortuni può fare una prestazione importante. Zaniolo da quando è nella Roma sta rispondendo bene sul campo e fuori, siamo soddisfatti di lui e di tutti i giovani che stanno dando segnali importanti e continueranno a darli. Quando mancano dei giocatori si richiedono sforzi supplementari agli altri, i ragazzi hanno la forza per fare questo".