La Roma rimborsa i tifosi che avevano prenotato le vacanze in Val Rendena per seguire il ritiro dei giallorossi. L'iniziativa era stata annunciata al momento dell'annullamento della preparazione estiva: per coloro che aveva già organizzato il soggiorno a Pinzolo e nei dintorni, il club ha attivato una mail dedicata a cui inviare la documentazione per il rimborso (pinzolo@asroma.it). 

Le opzioni sono due. La Roma rimborserà integralmente i tifosi che hanno annullato il soggiorno nel periodo del ritiro presentando le fatture e tutta la documentazione necessaria ad attestare la cancellazione prenotazione. Per quanti invece hanno deciso comunque di effettuare la vacanza in Val Rendena è pronto un altro tipo di indennizzo: un mini-abbonamento in tribuna (Monte Mario o Tevere) o due mini-abbonamenti in Curva o Distinti per la fase a gironi dell'Europa League.

Il club intanto la settimana prossima incontrerà le autorità di Pinzolo. Annullare il ritiro costerà alla Roma circa 400mila euro previsti dalla penale inserita nel contratto ma sembra scongiurato il pericolo di ulteriori azioni legali nei confronti del club: "Mi auguro che si riesca a trovare un punto d'incontro che soddisfi entrambe le parti. Noi, come Comune, non vogliamo avere strascichi legali con nessuno - ha spiegato il sindaco di Pinzolo a Il RomanistaCi interessa solamente che sia rispettato, in maniera corretta, il nostro modo di operare e fornire servizi".