Questa notte è comparso su un muro di Piazza Testaccio, storico rione romano, un grande manifesto ritraente Daniele De Rossi. L'opera è stata realizzata da Laika, realtà emergente nel panorama della street-art romana. Il grande manifesto dai colori giallorossi raffigura il numero 16, prossimo all'addio per il mancato rinnovo del contratto, accompagnato dalle scritte "In hoc signo vinces""Yankee go home", riferita alla dirigenza americana del club come spiega la stessa autrice.

"Ho voluto rendere il mio piccolo omaggio a DDR - ha detto Laika in un comunicato diffuso per spiegare i motivi del suo blitz notturno - prima della sua ultima partita con la maglia dell'AS Roma". 

Laika, nella breve descrizione che si legge sul suo profilo Instagram, si definisce un'artista che "svilisce l'etica" ma in questo caso "mi sembrava doveroso un omaggio a chi, come Daniele, in tutta la sua carriera si è fatto beffe del falso perbenismo e dei disvalori del calcio moderno. E poi a svilire l'etica, in questo caso, ci ha pensato già la proprietà americana, perfetto esempio di quell'arroganza made in USA che ha rovinato lo sport più bello del mondo".