Sta meglio. Sta peggio. La situazione è sempre la stessa. Per tornare a giocare deve operarsi. Non gioca più. Torna presto. Negli oltre due mesi di assenza di Daniele De Rossi, c'è stata una fioritura di confidenze, anticipazioni, indiscrezioni figlie legittime dell'input monchiano di non rivelare al mondo, se non lo stretto necessario, le vicende mediche che coinvolgono i giocatori giallorossi. E così è stato pure per Daniele De Rossi che dal ventotto ottobre scorso, ultimi minuti del primo tempo della partita al San Paolo di Napoli, sventola bandiera bianca a causa di un problema al ginocchio. In primis si era detto dipendesse da una ciste, in secundis è stato lo stesso De Rossi a dire che è una questione che riguarda la cartilagine che è tutta un'altra cosa e non serve la laurea in medicina per comprenderlo.

La situazione

Toccando ferro, per quello che ci risulta, la situazione fisica del Capitano, è segnalata in miglioramento, lento ma costante. Come hanno confermato anche gli esami diagnostici a cui il giocatore si è sottoposto lunedì scorso a Villa Stuart. È vero, anche ieri ha continuato a lavorare soltanto in palestra (con lui pure Nzonzi alle prese con la lussazione al quarto dito del piede sinistro), ma le voci di dentro di Trigoria, fanno sapere che sta aumentando i carichi di lavoro e che la risposta del ginocchio è positiva. Non è quindi da escludere che tra la fine di questa settimana e l'inizio della prossima, De Rossi possa tornare a lavorare sul campo. Che è poi uno step che ha già fatto nelle settimane passate, sperando che il fastidio al ginocchio non tornasse a farsi sentire. Nessuno si sbilancia sui possibili tempi di recupero del numero sedici giallorosso, ma la scaletta che De Rossi si è messo in testa, è quella di mettersi a disposizione di Di Francesco per la ripresa del campionato, diciannove gennaio, avversario il Torino. Sia chiaro, mettersi a disposizione vuole dire la possibilità di essere convocato avendo come obiettivo quello di andare in panchina. Del resto, una volta recuperato, De Rossi avrà bisogno di un paio di settimane di allenamento vero per poter tornare in buone condizioni. Cosa che gli auguriamo con tutto il cuore.