Tiémoué Bakayoko non ha preso parte all'esordio di campionato del Chelsea contro l'Huddersfield, stessa sorte per Keita Balde che ha saltato la sfida del Monaco contro il Nantes. Motivo? Entrambi sono pronti a lasciare le rispettive società per trasferirsi a Milano, il primo sulla sponda rossonera, il secondo su quella nerazzurra.

Il francese, di origini ivoriane, è destinato al Diavolo: la trattativa tra il Chelsea e il Milan è ormai ai dettagli, il centrocampista dovrebbe cambiare maglia a breve, è questione di ore. Il prestito con diritto di riscatto dovrebbe essere la formula dell'operazione che porterà il 23enne ai piedi del Duomo. Ancora più avviata è la trattativa tra l'Inter e Keita: anche in questo caso con la formula del prestito con diritto di riscatto. Il club nerazzurro pagherà subito 5 milioni e mezzo con un diritto di riscatto intorno ai 30 milioni. Il giocatore firmerà per un anno, più altri quattro in caso di riscatto. Nell'operazione originariamente era stato inserito Candreva che avrebbe dovuto fare il percorso inverso rispetto a Keita, con la stessa formula (prestito con diritto di riscatto) e una valutazione complessiva inferiore. L'esterno romano, però, non gradisce il trasferimento a Montecarlo in prestito e ha chiesto tempo per riflettere: dato che la chiusura del mercato ormai è vicina, è probabile che resti alla corte di Spalletti.

Restando a Milano, ma tornando sul fronte rossonero, mentre Antonelli ha firmato con l'Empoli, sono due le altre operazioni in uscita. André Silva è del Siviglia: il portoghese è arrivato ieri in Spagna, dopo le visite mediche è diventato a tutti gli effetti un giocatore degli andalusi con la formula del prestito (con diritto di riscatto). Locatelli, invece, è ormai vicinissimo al Sassuolo: il centrocampista dovrebbe trasferirsi in Emilia in prestito oneroso (2 milioni di euro con obbligo di riscatto fissato a 10 e ulteriori 2 milioni di bonus, ma senza diritto di recompra in favore del club rossonero). Non parte, per il momento, Bacca: il Milan vorrebbe cederlo allo Sporting di Lisbona, lui vuole solo il Villarreal.

Infine la questione Modric. In Spagna se sono ormai certi: il croato resterà ai Blancos. Tutti i quotidiani iberici parlano anche di un imminente rinnovo di contratto per il miglior giocatore di Russia 2018, con un ingaggio che verrebbe equiparato a quello di Sergio Ramos: 10 milioni di euro a stagione.