"Ridurre i viaggi e preservare la salute". Gianni Infantino ha parato margine dei Globe Soccer Awards 2020 toccando temi quali il ritorno dei tifosi allo stadio (cosa fatta oggi anche dal presidente della Figc Gabriele Gravina) e sulla possibile riorganizzazione del calcio nel prossimo futuro. Ecco le dichiarazioni del numero uno della Fifa.

Sul ritorno agli stadi.
"Quest'anno il calcio può comunicare un nuovo messaggio di fratellanza e solidarietà. Stiamo giocando in stadi vuoti, ma ci sono milioni di spettatori che sperano di tornare alla normalità e noi stiamo lavorando per riportarli negli stadi"

Sui format delle competizioni.
"Questo lockdown ci ha permesso di riflettere sul futuro, ma il calcio è la cosa più importante delle cose meno importanti, e forse dobbiamo riconsiderare il modo in cui lo abbiamo organizzato fino ad ora. Dobbiamo proteggere il gioco e i calciatori, forse bisogna ripensare ai formati delle nostre competizioni e a come trovare un bilanciamento migliore tra i club e le nazionali, tra campionati e coppe, tra competizioni lunghe e corte. Dobbiamo ridurre i viaggi per preservare la salute e dobbiamo mettere in dubbio tutto quello che è stato fatto negli ultimi anni".