Vincere per assicurarsi la qualificazione con una giornata d'anticipo o evitare di salutare anzitempo la competizione. Alle ore 20 al Saint Petersburg Stadium andrà in scena la sfida tra Russia e l'Egitto valevole per la seconda giornata del gruppo A. Primo confronto di sempre tra le due nazionali, con i russi imbattuti contro formazioni africane e gli egiziani mai vittoriosi contro una squadra europea ai Mondiali. Una partita che dovrebbe sancire l'esordio di Salah dopo la panchina nella gara persa con l'Uruguay. In casa Russia il ct Cherchesov punterà su Cherysev – autore di una doppietta nel 5-0 contro l'Arabia Saudita – per sostituire l'infortunato Dzagoev e regalare alla tifoseria di casa la qualificazione agli ottavi.

Gruppo H

Ad aprire la giornata odierna sarà invece la gara tra Colombia e Giappone del gruppo H. Una sfida che si ripresenta a distanza di quattro anni dal 4-1 firmato da Cuadrado, James Rodriguez e dalla doppietta di Jackson Martinez di Brasile 2014. Giappone mai vittorioso nei tre precedenti con i sudamericani che farà affidamento sul talento di Kagawa, Honda e Inui – acquistato nelle scorse settimane dal Betis Siviglia, mentre la Colombia punterà su James Rodriguez a supporto dell'unica punta Falcao. Match della Mordovia Arena di Saranks a cui farà seguito infine quello dello Spartak Stadium (ore 17) tra Polonia e Senegal, primo confronto di sempre tra le due nazionali. La classe di Zielinski, Milik e Lewandowski contro la difesa guidata da Koulibaly, con Keita e Sadio Mané pronti ad impensierire i polacchi.