Tra mancini ci si intende e così dopo la punizione capolavoro che ha regalato la vittoria alla Serbia contro il Costa Rica, Aleksandar Kolarov ha ricevuto i complimenti di Sinisa Mihajlovic (fresco di accordo con lo Sporting Lisbona) che di calci piazzati è stato un maestro. "Molti mi hanno chiamato per congratularsi - ha detto il laterale giallorosso al portale Informer -. Tra i primi che ho sentito c'è stato Mihajlovic, si è congratulato con me. Mi sono allenato sui calci piazzati nei giorni scorsi, mi sono concentrato e ho fatto gol". Kolarov non è l'unico 'italiano' presente nella nazionale serba, con lui ci sono anche i laziali Milinkovic-Savic e il difensore della Fiorentina Milenkovic: "Ci sono tanti di noi che giocano in Italia, abbiamo lasciato un buon ricordo e ci rispettano - dice il terzino -. L'Italia non è al mondiale e tanti fanno il tifo per la Serbia. Ho ricevuto tanti messaggi dai miei compagni di squadra".