Diventato beniamino dei tifosi del Real Madrid dopo il gol che ha eliminato il Barcellona, Kostas Manolas sarà accolto con un'ovazione domani sera al Santiago Bernabeu. "Si dice che mi applaudiranno... Va bene, sarà divertente, però quando inizierà la partita penserò solo a vincere con la Roma", ha commentato il difensore greco in un'intervista a Marca.

Cosa succede alla Roma in questa stagione?
Il problema non è la difesa o l'attacco, ma l'attitudine. Dobbiamo difendere e attaccare tutti. Una squadra non dipende dai quattro difensori o dai tre attaccanti.

La Roma si è fermata a un gol dalla finale di Champions. E' possibile ripetersi?
Sì, ci siamo andati davvero molto vicini. Abbiamo sbagliato nella gara di andate e al ritorno non ci hanno fischiato due rigori e un'espulsione perdonata al Liverpool... Per questo non siamo arrivati in finale

Il Real ha meritato la vittoria finale?
Certamente. E' il miglior club e ha i migliori giocatori con molta personalità.

E a Roma ci sono giocatori con questa personalità?
E' una squadra che si sta costruendo. Abbiamo perso alcuni giocatori importanti, però non dobbiamo pensare a questo ma a fare le cose bene in campo.

Qual è l'obiettivo stagionale della Roma?
Arrivare tra le prime quattro e tornare in Champions anche il prossimo anno. Sappiamo che la Juve è la squadra più forte del campionato, però saremo lì aspettando le nostre opportunità. In Champions l'obiettivo è passare il girone e ragionare passo dopo passo senza scartare nulla.

Lo sa che è un idolo per i tifosi del Real?
Sicuro? Abbiamo eliminato il Barcellona con un mio gol. Non so se sono un idolo come dice, ma so che darò tutto per la mia squadra. Non so se ci sarà un omaggio dei tifosi. Lo state dicendo voi ed è quello che ho sentito. Per me sarebbe un piacere, so che mi stanno aspettando.

Cosa ha provato dopo il gol al Barcellona?
E' stato il giorno più felice della mia carriera. Siamo riusciti a eliminare il Barcellona, una grandissima squadra. Una sensazione unica, incredibile. Tanta felicità.

Si è messo a correre come un pazzo...
Pensavo solamente che mancavano sette minuti e che il Barça non potesse segnare. Volevo restre concentrato fino all'ultimo. Prima ho esultato e condiviso la mia gioia con tutti i miei compagni. Ho ricevuto anche messaggi di tifosi del Real.

Real Madrid o Barcellona?
Sono due grandi squadre, tra le migliori al mondo però oggi sono della Roma e non posso avere altre squadre.

Il Real fa paura anche senza Ronaldo?
Mai, né io né la Roma possiamo avere paura di nessuno. Rispetto sì, ma paura no. Hanno una grande squadra, ma nessuna paura.

La scorsa estate si è parlato di Manolas al Real Madrid?
Io non ho mai parlato con nessuno del Real Madrid, non so cosa è stato detto, ma io non l'ho fatto.

Che giocatori comprerebbe dal Real?
Tutti, si può? Ogni calciatore del Real potrebbe giocare nella Roma. Modric o Ramos. E' il miglior difensore del mondo e per me sarebbe bello giocare al suo fianco.

E della Roma nel Real? Manolas?
Non lo so, non posso dirlo io. Sono un giocatore competitivo, mi piace dare tutto in campo. Posso dire solo questo.