Inizierà alle 12 a Nyon il sorteggio degli ottavi di finale di Champions League, che decreteranno l'avversario della Roma nella massima competizione europea. I giallorossi possono incontrare Manchester City, Borussia Dortmund, Bayern Monaco, Porto, Barcellona e PSG (qui la guida a tutte le avversarie). La Roma giocherà l'andata in casa (il 12/13/19/20 febbraio) e in trasferta il ritorno (5/6/12/13 marzo).

Diretta sorteggi

12.47 - Ha parlato Mauro Baldissoni a Sky: "La Roma deve essere la Roma con chiunque. Ognuno avrebbe scelto il Porto. Ma ora siamo preoccupati di sfidare l'Entella in Coppa Italia, figuriamoci il Porto. Poteva andare peggio, ma noi dobbiamo tornare ad essere la Roma. I problemi? Quest'anno abbiamo fatto evidentemente qualche errore in più ma abbiamo avuto anche tanti infortuni tutti insieme. La squadra ha potenzialità non espresse con continuità. Gli anni scorsi siamo arrivati sempre ai primi gradini del campionato, l'anno scorso anche in Champions, nonostante alcuni momenti bui. Questa è una caratteristica che dobbiamo correggere al più presto. La situazione è più difficile degli anni passati. Ci prepariamo a una sfida così importante che sarà a febbraio e non ora, quindi contiamo di recuperare anche gli infortunati. Dobbiamo essere la migliore Roma possibile. Di Francesco? Vi piace puntare il dito sulle singole persone. Non è mai giusto personalizzare, questo lavoro si fa in molte più persone di quelle visibili in tv o in campo. I risultati sono legati a varie ragioni e noi stiamo lavorando per migliorare la situazione. Il calcio insegna che i risultati sono determinanti in primis per l'allenatore, le valutazioni si fanno quotidianamente, ma non stiamo ogni settimana a decidere chi può essere l'allenatore. Ma non dimentichiamoci che nelle ultime 4-5 partite abbiamo avuto i giocatori contati con molti atleti sotto i 21 anni, nei momenti difficili è più complicato per i giovani. Herrera? I giocatori li sceglie la direzione sportiva, non so se hanno mai pensato o pensano di prenderlo. Ma al di là del singolo giocatore, dobbiamo sfruttare le potenzialità già esistenti della squadra. Poi si vedrà se è il caso di compensare. Ci sono giocatori che per vari motivi, tra cui gli infortuni, non sono stati in grado di dare un giusto apporto alla squadra. I giovani sono giovani, questo implica risvolti anche sulla personalità: hanno dimostrato tanta sfrontatezza e questo li rende ancora più validi di quanto si possa pensare".

12.34 - Ha parlato Francesco Totti a Sky: "Siamo stati abbastanza fortunati, ma non bisogna sottovalutare il Porto: è primo e ha fatto un girone di qualificazioni ad alti livelli. Ciò che accade nel rettangolo di gioco è sempre diverso da ciò che si dice prima. Se ne parla a febbraio, inutile considerare gli ottavi con la Roma di adesso: cercheremo di arrivare a febbraio al top. Due mesi non sono tanti ma nemmeno pochi. La continuità, i risultati, la fiducia nei giocatori e nel mister... Tutto ciò servirà a uscirne come ne siamo usciti altre volte. DiFra? Siamo abituati a parlare coi "se" e coi "ma", ma lui oggi è l'allenatore della Roma. Cercherà lui in primis di portarci dove ci ha portato lo scorso anno, anche se non sarà semplice. Vogliamo recuperare posizioni in campionato, siamo a due punti dalla quarta e abbiamo la possibilità di ribaltare quello che abbiamo fatto fino ad oggi. Sarà Di Francesco a trovare la soluzione migliore, ha tutto il nostro appoggio ed è preparato per farlo. Coinceao sulla panchina del Porto? Mi ricorda tempi belli, quando giocavo. Sta facendo un grandissimo percorso anche lui, spero che possa fare grandi cose... Da marzo in poi! La partita col Genoa? Io in queste situazioni ci sono passato spesso, è normale che in certi momenti i giocatori hanno paura, hanno tutti contro e un solo risultato possibile: vincere, con rabbia e determinazione. Il risultato è la cosa lieta della serata, anche sei nei 90 minuti non è stata un'eccellente partita come quella con l'Inter. Abbiamo un'altra settimana di allenamento prima di affrontare una delle più forti d'Europa: a Torino cercheremo di portare a casa punti. Il mio ruolo? Sto all'inizio, ma capisco tante cose da calciatori che non avrei mai capito".

12.33 -  A breve parlerà Francesco Totti al canale 201 di Sky. 

12.32 - La Roma giocherà l'andata in casa (il 12/13/19/20 febbraio) e in trasferta il ritorno (5/6/12/13 marzo).

12.20 - Liverpool - Bayern

12.19 - Ajax - Real 

12.18 - ROMA - PORTO

12.17 - Lione - Barcelona

12.16 - Tottenham - Borussia Dortmund

12.15 - Manchester United - PSG

12.14 - Atletico Madrid - Juventus

12.13 - Schalke 04 - Manchester City

12.12 - Inizia il sorteggio!

12.06 - Giorgio Marchetti della UEFA ricorda le regole del sorteggio. Ospite dell'evento è Luis Garcia, ex calciatore, tra le altre, del Liverpool che sconfisse il Milan in finale nel 2005.

12.01 - Per la Roma sono presenti Francesco Totti e Mauro Baldissoni, che sono stati immortalati mentre parlavano con Butragueno del Real.

12.00 - Sta per iniziare il sorteggio! 

11.44 - Questo il percorso della Champions League fino alla finale: 
   
- 12/13/19/20 febbraio: ottavi di finale, andata
- 5/6/12/13 marzo: ottavi di finale, ritorno
- 15 marzo: sorteggio quarti di finale e semifinale
- 9/10 aprile: quarti di finale, andata
- 16/17 aprile: quarti di finale, ritorno
- 30 aprile/1 maggio: semifinali, andata
- 7/8 maggio: semifinali, ritorno
- Sabato 1 giugno: finaleEstadio Metropolitano, Madrid

11.40 - In virtù dei paletti legati ai gironi e alla nazionalità delle squadre, la più probabile per la Roma è il Manchester City (23,33%), la più improbabile il Porto (13,59%).

Le probabilità studiate dallo specialista su Twitter @2010MisterChip

11.36 - Tutto pronto a Nyon per il sorteggio degli ottavi. Inizio previsto alle 12 (diretta su Sky, Rai, Eurosport 1 e in diretta streaming sul sito ufficiale e sul canale youtube dell'UEFA). Avrà come di consueto paletti ben precisi. Le vincitrici dei rispettivi gironi verranno inserite nell'urna delle teste di serie e giocheranno in trasferta l'andata (in programma il 12/13 febbraio e il 19/20 febbraio) e in casa il ritorno (5/6 marzo e 12/13 marzo).