La Roma sfiderà negli ottavi di Champions League il Porto. La prima gara si giocherà all'Olimpico, il ritorno all'Estadio Do Dragao.

Questa la scheda del nostro prossimo avversario:

Difficoltà 3/5

Inserito senza ombra di dubbio nel girone più facile dell'intera competizione insieme a Galatasaray, Schalke 04 e Lokomotiv Mosca, il Porto ha sfiorato il percorso netto, perdendo solo due dei diciotto punti a disposizione con il pareggio in casa dello Schalke 04 nella gara di esordio. Frutto di cinque vittorie consecutive, il primo posto nel gruppo D porta la firma di un grande lavoro di squadra che ha consentito agli uomini di Sergio Conceiçao di chiudere con largo anticipo la pratica qualificazione agli ottavi di finale.

Nonostante un contratto in scadenza e le numerose voci di mercato, il capitano Hector Herrera si è rivelato sempre decisivo quando chiamato in causa. Con due gol e un assist il centrocampista messicano è uno degli uomini messi in vetrina dalla splendida cavalcata dei Dragões, che ha però in Marega l'uomo simbolo per eccellenza. Con cinque reti e un assist, l'attaccante francese naturalizzato maliano è uno dei migliori cannonieri in questa edizione della Champions League e sarà sicuramente uno dei pericoli principali per chi avrà la fortuna, almeno sulla carta, di dover affrontare quella che è ritenuta la Cenerentola tra le teste di serie. Spesso schierati con un 4-2-3-1, i biancazzurri si sono fatti apprezzare anche per la capacità di ruotare i ruoli a partita in corso.

Tra gli uomini più pericolosi, dobbiamo annoverare anche Corona, Oliver Torres e Brahimi (ancora a secco di gol), senza dimenticare la coppia difensiva Felipe-Eder Militão, molto abile anche in fase offensiva (una rete a testa). Una menzione d'onore la merita anche Iker Casillas, ancora protagonista in maniera decisiva alla "tenera età" di trentasette anni.

Città: Oporto

Fondazione: 1893

Posizione in classifica: 1°

Ultima con la Roma: 
23/08/2016, preliminari della Champions League, 3-0 per il Porto

Stadio: do Dragao

Capienza: 52.000

Formazione tipo:
(4-2-3-1): Casillas; M. Pereira, Felipe, Militao, A. Telles; Herrera, D. Pereira; Corona, O. Torres, Brahimi; Marega

Palmares: 28 campionati, 16 Coppe di Portogallo, 21 Superc. di Portogallo, 2 Coppe dei Campioni/Champions League, 2 Coppe Uefa/Europa League, 1 Superc. Uefa, 2 Coppe Intercontinentali