"Ora che sono usciti i calendari è evidente che c'è lo zampino di Claudio Lotito nelle vicende della Casertana", l'accusa arriva dall'ex sindaco di Caserta Pio Del Gaudio attraverso i microfoni di GoldwebTv. "La Casertana ci fa sognare e, come avevo detto viene aiutata dalla Lazio e da Lotito e di questo sono molto contento perché avevo anticipato l'interesse di Claudio per lo sport locale - ha detto il primo cittadino -. È evidente, io non l'ho mai detto, ma adesso sono usciti i calendari ed è evidente che in modo diretto o indiretto ci sia lo zampino di Lotito nel mondo della Casertana".

Del Gaudio allude ad una possibile amicizia tra il presidente della Lazio e Giuseppe D'Agostino, numero uno della Casertana. Ma il patron dei campani non ci sta è replica: "Con Claudio Lotito non c'è alcun tipo di collaborazione particolare. Basti pensare che l'unico giocatore preso dalla Lazio, è stato da noi pagato come sarebbe toccato a qualsiasi società. Non capisco perché tornare ancora su questo argomento". 

D'Agostino poi ritorna sulla questione dei calendari: "Ciò che mi lascia perplesso è il passaggio dell'intervista relativo ai calendari. Voglio sperare che dietro non ci sia alcuna allusione, perché, in caso contrario, sarebbe una cosa gravissima".