Tre giorni ancora di attesa e poi si potrà tornare a parlare di calcio mercato, ufficialmente. Dal 3 gennaio riaprirà (si chiuderà alle ore 23 del 31 gennaio). E potranno essere depositati in Lega i nuovi contratti dei calciatori che cambieranno maglia. Nonostante manchino ancora alcune ore, già qualche colpo è stato messo a segno.

Viviano torna in Italia

Emiliano Viviano è pronto a fare rientro in Italia. È giunta al capolinea, almeno per ora, l'esperienza del portiere ex Sampdoria allo Sporting Club de Portugal. Da gennaio difenderà i pali della Spal. I due club hanno trovato l'accordo per la cessione con la formula del prestito secco, che verrà ufficializzzato appunto il 3 gennaio. Accordo di sei mesi, quindi, al termine della stagione, poi Spal e Sporting si incontreranno per valutare una possibile cessione definitiva. Sull'ex Sampdoria c'era anche la Fiorentina, alla ricerca di un profilo esperto da affiancare a Lafont: la Spal, però, si è mossa con maggior decisione riscuotendo il consenso di Viviano che a Ferrara potrà fare sicuramente il titolare, mentre in Toscana avrebbe dovuto giocarsi il posto con Lafont che finora ha fatto molto bene. Con lo Sporting, in questa prima parte di stagione, Viviano non è mai sceso in campo: adesso l'occasione per rilanciarsi con la Spal che lotta per restare in serie A e che finora in porta si è affidata a Gomis.

Doppio colpo del Bologna

Il Bologna è pronto a battere un doppio colpo. La società rossoblù ha anticipato i tempi per regalare a Filippo Inzaghi i primi due rinforzi dell'inverno: salvo clamorosi ripensamenti saranno Roberto Soriano e Nicola Sansone. Per i due, entrambi di proprietà del Villarreal, la trattativa è in dirittura d'arrivo: da sistemare ci sono soltanto i dettagli, prima della fumata bianca. Soriano, che ha giocato in prestito al Torino la prima parte di questa stagione (prestito che verrà interrotto, per permettere il passaggio a titolo definitivo in Emilia), era seguito da vicino dal Cagliari, ma il Bologna si è inserito prepotentemente nell'affare, convincendolo in breve tempo. Per Sansone, esterno classe 1991 con un passato a Sassuolo, Parma e Crotone, impiegato col contagocce dal club spagnolo in questi primi mesi di Liga, decisiva è stata anche la rinuncia del Genoa, che, dopo l'arrivo di Prandelli, ha smesso di seguire il giocatore.

Milan su Muriel

Possibile ritorno in Italia per Luis Muriel. È partito un vero e proprio duello di mercato per l'attaccante del Siviglia, conteso tra Milan e Fiorentina. Una situazione particolare quella nella quale è coinvolto l'ex Sampdoria: il Milan, infatti, si è mosso direttamente con il Siviglia e con il club spagnolo ha trovato un'intesa sulla base di un prestito con diritto di riscatto, formula che gli andalusi hanno deciso di utilizzare per un'eventuale cessione del giocatore. Muriel, però, aveva dato priorità alla Fiorentina, che si era mossa in anticipo anche grazie a Pantaleo Corvino, che conosce bene il colombiano sin dai tempi del Lecce, club nel quale è sbocciato a inizio carriera. Il Milan punta a far valere l'accordo con il Siviglia, mentre la Fiorentina spera che Muriel mantenga la sua parola. Ad ammettere l'interesse del Milan per Muriel è stato lo stesso Gennaro Gattuso, che ha parlato dell'attaccante colombiano dopo la vittoria contro la Spal. «Muriel può giocare esterno - ha detto l'allenatore del Milan a Sky Sport - può fare la seconda punta ma anche la prima, per farlo rendere al meglio bisogna fargli attaccare la porta. Non so se lo abbiamo preso, ma ne abbiamo parlato. Sia di lui, ma anche di altri calciatori». Diciannove presenze, quattro gol e quattro assist tra tutte le competizioni in questa prima parte di stagione: questi i numeri di Muriel con il Siviglia, club dove è arrivato nell'estate del 2017 dalla Serie A.

Parma, sfuma Hernanes

Hernanes dopo l'esperienza in Cina, riabbraccia il suo Brasile: è un nuovo giocatore del San Paolo. A seguirlo da vicino nelle ultime settimane era stato il Parma, che, dopo Gervinho, voleva provare a riportare annche il brasiliano in Serie A. Nonostante l'interesse del ds Faggiano, però, Hernanes ha deciso di tornarsene a casa.