"Adesso posso giocare in semifinale! Non è stato facile, ma sono rimasto e sono felice e credo anche la società - ha detto Dzeko a Mediaset Premium. - Il bello è venuto oggi, ma sicuramente quando vedo come abbiamo giocato oggi, penso che possiamo giocare contro chiunque. Credo che potevamo fare anche di più. Li abbiamo pressati dall'inizio alla fine e non li ho mai visti così in difficoltà. Schick è ancora giovane e deve crescere, ma oggi ha fatto molto bene, standomi vicino insieme a Radja: mi ha creato spazio. Abbiamo fatto benissimo e mi sono trovato molto bene con loro due. Sulla Roma di campionato non so cosa dire: non siamo contenti e abbiamo perso troppe partite, ma ne mancano sette, tutte importanti, a partire dal derby. Mia moglie ci credeva, come tutti. Tutti hanno dato il 5% di possibilità di passare, ma noi ci credevamo. Siamo stati splendidi e ce lo siamo meritato. Difficile spiegare come mai a volte non ci riusciamo ad esprimere ai nostri livelli, si parla tanto di mentalità, ma noi dobbiamo vincere sempre, anche con le piccole: dobbiamo dare sempre il 100%. Dove possiamo arrivare in Champions? Speriamo in finale, perché nessuno credeva in noi, ma siamo riusciti per la prima volta a raggiungere la semifinale. Affronteremo squadre fortissime, ma anche il Barcellona lo era. Sono contento che potrò guardare il sorteggio con la mia Roma là".